Nuove idrovore per la metropolitana

Per interventi contro innalzamento falda acquifera

La Giunta comunale ha recentemente deliberato lo stanziamento di 687.190 euro per una serie di dotazioni e interventi in caso di episodi critici d'innalzamento della falda acquifera. Il fenomeno, sviluppatosi a partire dagli anni ’90 e accentuatosi negli ultimi tempi, ha infatti causato problemi di infiltrazione nelle tratte metropolitane, in particolare sulla linea M2, più vecchia e strutturalmente non impermeabilizzata, e sulla linea M3.
Con i fondi stanziati dalla Giunta verranno acquistate nuove idrovore e implementati i relativi quadri elettrici di comando e controllo. Verranno inoltre create delle ulteriori condotte di smaltimento da utilizzarsi nei casi più critici. 
Atm, che in seguito ai numerosi episodi d'infiltrazione degli ultimi decenni ha presentato al Comune la richiesta di quest'intervento straordinario, sta procedendo all’individuazione, mediante bando, di fornitori di idrovore, di componenti per i quadri elettrici di controllo e comando e di tubazioni aggiuntive. 
Queste risorse si aggiungono ai circa 19 milioni di euro stanziati da quest'Amministrazione per l’impermeabilizzazione della Linea M2, la più colpita dall'infiltrazioni della falda. Proprio lo scorso dicembre erano stati finanziati i lavori per la tratta di galleria Sant'Ambrogio-Porta Genova per un importo di oltre 8.5 milioni. I lavori prevedono iniezioni di resina nelle gallerie per il consolidamento dei giunti e delle fessure. Altri 10 milioni hanno finanziato interventi analoghi sulle tratte Loreto-Piola, Lambrate-Udine e Piola-Lambrate, dove sono attualmente in corso i lavori.