PALAZZO MARINO SALUTA CON FAVORE AIR ITALY

Malpensa torna a essere hub e a generare utili per Palazzo Marino dopo l’addio di Alitalia nel 2007. Air Italy (ex Meridiana) ha annunciato all’hotel Gallia ieri 19 febbraio il lancio di un nuovo network intercontinentale con base nello scalo meneghino. Programmi e numeri sono ambiziosi: 50 nuovi Boeing e 1500 assunzioni nella flotta di Aga Khan con il nuovo socio Qatar Airways. Le destinazioni saranno New York, Miami e in autunno decollerà Bangkok mentre entro l’anno saranno annunciati tre nuovi collegamenti a lungo raggio. L’obiettivo è garantire allo scalo 8 milioni di transiti nel 2022, 500mila in più di quelli che Alitalia generava nel 2007. Così Malpensa con una crescita di 22,1 milioni di passeggeri nel 2017 pari al 14%, 5 in più del 2010, ha garantito a Palazzo Marino 37 milioni circa di dividendo. Una torta che la dote di Air Italy farà crescere in termini di volumi e conti di gruppo. Lo scalo cittadino di Linate, invece, non considerato utile su base internazionale, perderà alcuni slot (fasce orarie) che saranno ceduti alle compagnie (come Iberia) che fanno parte dell’ampio portafoglio di investimenti di Qatar Airways. Un occasione di sviluppo che Milano non ha mai avuto finora nel settore del trasporto aereo i commenti del Sindaco Sala.

GIUSI DE ROMA