PRIMATO DI MILANO NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Nel 2017 Milano ha raggiunto il 54 per cento di raccolta differenziata, prima città europea sopra il milione di abitanti a superare il 50 per cento

In una nota l'Amsa, azienda comunale per i servizi ambientali, ha comunicato che il Comune di Milano entro la fine del 2018 estenderà a tutti i mercati della città la raccolta differenziata dei rifiuti, che oggi riguarda circa la metà delle strutture.

Nel corso della settimana il nuovo servizio è partito nei mercati comunali scoperti dell'area sud-ovest di Milano: Papiniano - Sant'Agostino, San Marco, Arpino, Palmi, Ettore Ponti, Strozzi, Venegoni, Bentivoglio, Borsi, Giussani, Vespri Siciliani, Di Rudinì, Segneri, Tonezza, Curiel, Fratelli di Dio, Gratosoglio Nord, Pistoia, Arcangeli, Quartiere Olmi, Rondine, Ripa di Porta Ticinese. Complessivamente sono coinvolti 46 mercati, compresi quelli dove il servizio è partito a ottobre. L'obiettivo principale del nuovo servizio nei mercati è recuperare e avviare a recupero i rifiuti organici. Le oltre 700 bancarelle alimentari hanno ricevuto un kit in comodato d'uso gratuito composto da un trespolo portasacco in acciaio e, per banchi più grandi, anche ulteriori anelli portasacco da fissare ai lati dei banconi. Inoltre Amsa ha distribuito oltre 90.000 sacchi biodegradabili e compostabili. I rifiuti organici, scarti alimentari e fiori recisi, dovranno essere conferiti negli appositi sacchi compostabili, i cartoni piegati ordinatamente mentre le cassette di plastica e di legno separate e impilate accanto al banco.