SEQUESTRO DI PRODOTTI CONTRAFFATTI PER CELLULARI, INDAGATA NEGOZIANTE

Tra la merce requisita componenti e accessori con falsi marchi Apple e Samsung

Il Nucleo Antiabusivismo della Polizia Locale, nel corso di un’attività di controllo degli esercizi commerciali, ha sequestrato numerosi accessori per cellulari di marca Samsung e Apple, in particolare componenti interni per telefonini, in un negozio in zona Paolo Sarpi.
Tra i prodotti contraffatti, anche schede madri con marchio Apple che venivano vendute al pubblico a un prezzo di euro 150 ciascuna. Sul retro del negozio anche un laboratorio per la riparazione di cellulari e per la sostituzione di parti essenziali con componenti contraffatti.
Complessivamente sono stati sequestrati duecento articoli per telefoni cellulari, tra cui novanta schede madri recanti un falso marchio Apple. La titolare dell’esercizio commerciale è stata indagata per contraffazione e ricettazione.
“Proseguono i controlli negli esercizi commerciali - ha spiegato il comandante della Polizia Locale Marco Ciacci - per contrastare abusivismo e contraffazione. La merce sequestrata è tolta da un mercato che danneggia commercianti e acquirenti onesti”.
“L’abusivismo commerciale - ha aggiunto la vicesindaco Anna Scavuzzo -  è un fenomeno  con implicazioni che vanno dallo sfruttamento del lavoro in nero, alla pericolosità dei componenti oltre che la loro dubbia funzionalità. Chi rispetta le regole deve essere tutelato a fronte di chi sfrutta marchi contraffatti per impropri guadagni”.