Accese le telecamere nell'area tra piazza Duomo e la Galleria

Da lunedì 22 giugno sono state accese le telecamere nell'area pedonale tra piazza Duomo e la galleria Vittorio Emanuele II.

Le telecamere sono state poste all'incrocio delle vie Hoepli e Agnello, e controlleranno il rispetto del divieto di transito nelle vie Agnello, Marino, Santa Radegonda, San Raffaele, Berchet e Foscolo. Il divieto sarà attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. 
La deroga riguarda i mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine, i residenti, i domiciliati, i veicoli di coloro che hanno disponibilità esclusiva di box o posto auto all’interno dell’area, i veicoli adibiti alla pulizia e alla manutenzione stradale, i veicoli adibiti a traslochi e manutenzioni, i taxi e i veicoli a noleggio con conducente non superiori a 9 posti diretti all’interno dell’area pedonale, i veicoli diretti agli alberghi che svolgono attività di car valet. Queste categorie potranno richiedere l’esenzione rivolgendosi all’Ufficio Permessi del Comando della Polizia Locale in via Beccaria 19. Sarà inoltre sempre consentito il transito dei velocipedi, mentre il carico e scarico merci potrà essere effettuato tra le 2 e le 9 del mattino dei giorni feriali, dal lunedì al sabato.
Un’occasione che riguarderà presto anche un'altra zona della città, infatti la Giunta ha dato il via libera alla pedonalizzazione e riqualificazione dell’area di via Buttinone-largo d’Ancona. 
Le aree pedonali di Milano coprono una superficie complessiva di 555.773 mq, che comprende, tra gli ultimi interventi, le piazze XXIV Maggio e Oberdan, la Darsena e via Ascanio Sforza. 
Oltre alla telecamera all'incrocio tra le vie Hoepli e Agnello, nella stessa giornata sono stati attivati i varchi di controllo delle corsie riservate di piazza Enrico Bottini e di via Giovanni Battista Viotti, e delle carreggiate riservate di via Giovanni Battista Sammartini e delle piazze Duca D’Aosta e IV Novembre.