Il Camparino in Galleria celebra i cento anni

Per i turisti che arrivano a Milano è una tappa fissa, anche perchè è impossibile non notarlo, situato com'è in posizione strategica tra piazza del Duomo e la galleria Vittorio Emanuele.

Si tratta del Camparino, lo storico locale fondato nel 1915 dalla famiglia Campari, già proprietaria di un ristorante e di un bar all'interno della galleria.
Qualche anno dopo la fondazione, l'arredamento interno, caratterizzato da pesanti decorazioni in stile Impero, venne sostituito da uno più elegante e arioso in stile Liberty, che ancora oggi caratterizza le sale del locale.
Al suo interno sono passati nel corso del tempo innumerevoli personaggi di rilievo nazionale e internazionale, come ad esempio Tamaki Nimura, stella della lirica degli anni Venti, Eduardo de Filippo, Vittorio De Sica e tanti altri ancora.
Rilevato dalla famiglia Miani verso la fine della seconda guerra mondiale, nel corso degli anni il bar si è contradistinto sempre più come uno dei punti di riferimento dell'aperitivo milanese, grazie sopratutto ai suoi cocktail a base di Campari.
In occasione del suo centenario, anche il sindaco Giuliano Pisapia ha voluto rendere omaggio allo storico bar, dichiarando che: “Il Camparino si è sempre distinto per la sua vivacità. Un luogo frequentato da grandi artisti, da tante personalità che hanno fatto la storia di Milano. Questo locale ha avuto fin dalla sua nascita uno spirito innovativo anticipando le tendenze e i gusti”.
F.F.