Progetto per il ristorante di Cracco in Galleria

Il Comune ha affidato, dopo bando, allo chef Carlo Cracco gli spazi in Galleria Vittorio Emanuele II, dove sorgerà il nuovo ristorante dell'icona di Hell's kitchen Italia.

Cracco ha presentato il proprio progetto che prevede un caffè bistrot, aperto 7 giorni su 7, al piano terra, un ristorante al primo piano, aperto a pranzo e cena, e uno spazio dedicato a mostre e spettacoli al piano superiore. Lo chef verserà 1.090.000 euro annui al Comune. L'assessore al Demanio Daniela Benelli ha dichiarato: Siamo felici di questa assegnazione; il nome di Cracco rappresenta il made in Italy. Dopo l’apertura del Mercato del Duomo, finalmente arriva la ristorazione stellata di un grande chef italiano, famoso in tutto il mondo.
Il progetto presenta soluzioni architettoniche ed estetiche di pregio, utilizzando decori e arredi inerenti allo stile del monumento. Naturalmente, gli interventi saranno a spese dell’assegnatario e sottoposti all'approvazione del Comune di Milano. Il bando, vinto da Cracco, era stato aperto il 18 marzo 2015 e prevedeva l'assegnazione di 956 mq su 5 livelli.