Rinasce la Casa degli Artisti col contributo volontario dei privati

Rinasce la Casa degli artisti di Corso Garibaldi 95 grazie alla collaborazione degli ultimi anni tra l'Amministrazione comunale e gli operatori privati.

L'immobile è stato restaurato e presto riaprirà con atelier e laboratori destinati alle arti figurative e con spazi aperti. Si consolida sempre più il rapporto fra pubblico e privato con risultati efficienti e responsabili.
La struttura, di proprietà comunale e abbandonata ormai dal 2007, è stata oggetto di un'operazione di risanamento da parte de La Ducale Spa del Gruppo Tecnocasa che ha sostenuto il pagamento degli oneri di urbanizzazione dell'intervento di riqualificazione e costruzione immobiliare, con il restauro a rustico della Casa degli Artisti. Installati anche gli infissi. La società ha inoltre stanziato un contributo volontario di 800 mila euro per terminare i lavori e riconsegnare al Comune di Milano l'edificio ultimato.
All'interno dello stabile anche la predisposizione per una caffetteria aperta al pubblico. Gli artisti potranno aggiudicarsi gli atelier e disporre dello spazio aperto: entro la fine dell'estate, a chiusura del cantiere, il Consiglio di Zona 1 pubblicherà un bando pubblico per assegnare i locali.
Un gioiello dell'architettura di inizio Novecento, abbandonato al degrado per anni, oggi viene restituito al suo splendore grazie all'intervento de La Ducale Spa, che non solo ha realizzato con grande qualità quanto dovuto per gli oneri previsti dalla convenzione, ma si è offerta di portare al termine i lavori in modo che il bando per la gestione della Casa degli Artisti non fosse gravato dall'investimento necessario per la conclusione della riqualificazione - ha dichiarato l'assessore all'Urbanistica, Alessandro Balducci.
Davide Lorenzano