ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ARCOBALENO CENTRO SALESIANO

L’associazione volontaria Arcobaleno è stata costituita nel 1971 come Gruppo spontaneo handicappati Municipio 2 ed è attualmente ospitata gratuitamente dalla Parrocchia salesiana S. Agostino in Milano ,via Melchiorre Gioia, 50.

Le attività dell’associazione, iscritta nel Registro regionale del volontariato come onlus dal 1999, sono rivolte a persone con disabilità mentale non grave o fisica ,che non richiedono uno specifico sostegno medico.
L’organizzazione è formata da soci/volontari ripartiti tra le attività del gruppo Laboratorio scuola, gruppo Tempo libero e direzione; inoltre collaborano part time un accompagnatore e due educatrici professionali.
L’attività associativa si svolge su due progetti:
- gruppo Laboratorio scuola: riguarda la frequentazione di assistiti con un’età tra i 35 e 70 anni e con le disabilità sopra citate, che l’accompagnatore trasporta e riaccompagna a domicilio.Una quindicina di volontari si alternano in settimana e durante i turni della giornata (mattino-pranzo-pomeriggio). Nel laboratorio si eseguono sessioni di musicoterapia, attività artigianali artistiche, teatrali a cura delle educatrici professionali; ginnastica leggera, frequenza in piscina a cura dei volontari e dell’accompagnatore; inoltre nelle ore non strutturate, il gruppo partecipa a vari giochi a carte o guarda programmi televisivi.
- gruppo Tempo libero: dedicato a una ventina di disabili è curato da una decina di volontari per eventi di socializzazione, feste, visite a musei, luoghi storici, teatri, gite, riunendosi a domeniche alterne al pomeriggio o per l’intera giornata. In agosto inoltre viene organizzata una vacanza al mare di una settimana presso un centro attrezzato di Marinella di Cervia, con escursioni nei parchi tematici romagnoli.
Entrambi i gruppi sono focalizzati su creazione e mantenimento di un clima di serenità, ampiamente riconosciutoci dagli ospiti, che ci confermano di sentirsi in una grande famiglia!
Abbiamo intervistato alcuni degli assistiti e dal dialogo è emerso un senso di aggregazione sociale, di entusiasmo, interesse, nel trascorrere tante ore insieme.
Il piacere della convivialità fa emergere rapporti di amicizia che si sviluppano nella condivisione del bene comune. Le motivazioni che spingono queste persone alla frequentazione del centro sono tante e diverse: il disagio e ansia della solitudine, la mancanza di distrazioni, la curiosità di conoscere e comunicare con nuove persone.
I volontari apprezzano queste attestazioni di affetto e mettono a loro disposizione il proprio tempo e le proprie capacità con un unico obiettivo: far del bene a persone che hanno bisogno di assistenza e amore.
Giuseppe Mascaretti