CASA DELL'ARTEDUCAZIONE

Sono 50 i ragazzi tra gli 11 e 17 anni che ogni settimana frequentano le attività di teatro, musica, danza e arti visive che si svolgono alla Casa dell’ArtEducazione, in via Pontano 43, vicino al parco Trotter.

La Casa dell'ArtEducazione è uno spazio aperto alla città, dove si svolgono attività artistiche dedicate ai ragazzi, in particolare a quelli appartenenti ai gruppi più vulnerabili e a rischio di esclusione sociale. La Casa dell'ArtEducazione è un progetto molto importante, - ha spiegato l'assessore Francesco Cappelli - che in pochi mesi dalla sua nascita sta già dando i primi frutti molto interessanti sul territorio, coinvolgendo tanti ragazzi a rischio di esclusione sociale ma non solo. I ragazzi sono prevalentemente stranieri, che vivono in situazioni personali, familiari e sociali molto difficili. Sono 100 gli adulti che finora hanno partecipato ai percorsi di aggiornamento professionale. Alla Casa dell’ArtEducazione lavorano 22 operatori e 5 volontari. La Casa dell’ArtEducazione si trova in via Pontano 43, all’interno di un istituto in cui sono ospiti la scuola secondaria di primo grado Rinaldi e un centro Cpia (Centri provinciali per l'istruzione degli adulti). La Casa dell’ArtEducazione è nata dalla collaborazione tra Comune di Milano - Assessorato all’educazione, Cooperativa Tempo per l'infanzia, ForMattArt, Ics Giacosa, 'Progetto Axé' e Università di Torino, resa possibile grazie ai contributi della Fondazione Cariplo e della Fondazione Alta Mane Italia. La Casa dell’ArtEducazione si propone di proteggere i diritti dei giovani, in primo luogo il diritto all’educazione e alla bellezza.
Info e foto su www.arteducazione.com. 
Ruggero Biamonti