Chiude la moschea di via Padova

Ultimo Ramadan per la mosche di via Padova

Sfratto esecutivo per quella che forse è la moschea più integrata nella vita milanese, quella di via Padova 144. Il 15 luglio, a una settimana dalla fine del Ramadan, il mese sacro del digiuno, sarà appunto sfrattato il locale. D'altronde il proprietario dello stabile aveva espresso più volte di voler vendere il palazzo, ma gli islamici sono riusciti a ottenere per ben quattro volte un rinvio del sigillo. Il presidente della moschea Asfa Mahmoud, si è dimostrato molto amareggiato riguardo alla decisione: Siamo arrabbiati perché il Comune non ci ha lasciato comprare lo stabile; l'Amministrazione ci ha preso in giro per per ben cinque anni con la storia del bando per l'assegnazione di un locale. Eravamo ottimisti sugli ex bagni di via Esterle, ma siamo stati beffati. 
I fedeli che utilizzavano la moschea per i propri momenti di preghiera, probabilmente si recheranno presso la moschea di cascina Gobba e l'ex Palasharp, dove si attende il via libera dell'Amministrazione per dare inizio ai lavori per la costruzione di un vero e proprio luogo sacro, che oltre 100mila musulmani attendono da anni. 
Fabio Amoruso