Moschea abusiva di via Cavalcanti - presidio della Lega Nord

Nella mattinata del 3 agosto il commissario della Lega Nord di Milano e vicepresidente del Consiglio regionale lombardo Fabrizio Cecchetti, e il Presidente del Municipio 2 Samuele Piscina - durante il presidio del Carroccio in via Cavalcanti in cui erano presenti, tra gli altri, anche il segretario federale della Lega Matteo Salvini e l’assessore regionale alla sicurezza Simona Bordonali - hanno chiesto al Comune di:  chiudere la moschea abusiva di via Cavalcanti senza se e senza ma, perché è a rischio la sicurezza di bambini e residenti.

 

Le regole – hanno spiegato Cecchetti e Piscina - vanno rispettate da tutti, anche dalla comunità musulmana. Non possiamo infatti tollerare che un luogo adibito a magazzino senza vie di fuga o condotti di areazione venga utilizzato come spazio di ritrovo da centinaia di persone o addirittura come sede di una sorta di scuola estiva per bambini musulmani. Tutto ciò ovviamente alimenta i rischi per la sicurezza delle persone che usufruiscono abusivamente di questo spazio, a partire dai bimbi e da tutti i cittadini residenti nello stabile. Una situazione lasciata totalmente allo sbando dall’amministrazione che ora deve intervenire al più presto per ristabilire legalità e sicurezza nel quartiere. Come Lega Nord continueremo senza sosta a battagliare in ogni angolo della città proprio per tutelare la gente per bene.