Inaugurato il monumento alla Resistenza donato dall'Anpi.

A distanza di 70 anni dalla morte dei 15 partigiani, fucilati al campo Giuriati, Milano li ricorda con un monumento intitolato “Pagina della memoria", donato al Comune dall'Anpi.

Sabato 21 marzo è stato inaugurato il monumento al campo Giuriati, in zona 3. Il monumento è stato presentato da Lidia Tepaldi, presidente onoraria della sezione Anpi “25 aprile”. 
Durante l'inaugurazione l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza si è così espressa: Il campo Giuriati è un luogo della memoria; avere recuperato questo monumento è importante per Milano, città medaglia d’oro per la Resistenza e capitale della Resistenza italiana al nazifascismo. L'assessore ha poi proseguito con i ringraziamenti all'Anpi e al Consiglio di zona 3.
È un nuovo riconoscimento che quei 15 partigiani si meritano, poiché hanno sacrificato la loro vita per l'ideale di libertà. 
Il presidente provinciale dell’Anpi, Roberto Cenati nell'intervento ha dichiarato che l'inaugurazione avviene nel settantesimo anniversario della liberazione di Milano e d’Italia ed è importante ricordare i tanti giovani caduti: grazie al loro sacrificio è stata riconquistata la libertà, la democrazia, la Costituzione. 
Il monumento è stato posto all’interno del campo Giuriati in sostituzione della vecchia stele inaugurata nel gennaio del 1954. Due lamiere in acciaio inox, 130 centimetri di larghezza, 250 cm. di altezza e 4 millimetri di spessore, piegate, saldate e lucidate con figura riportata in acciaio cor-ten. Le lamiere sono posizionate in modo da formare tra loro un angolo di 120 gradi. Le scritte tagliate a laser riportano i nomi dei 15 partigiani e la loro età al momento della fucilazione. L’opera è stata realizzata dallo scultore Mauro Giuntini. ??
Famo