OCCASIONI D’INCONTRO TRA IL MONDO DELLA RECLUSIONE E REALTA’ ESTERNA

Riflessione ironica tra il “dentro” e il “fuori” su temi assai seri: il lavoro, il tempo perduto nella sede del Consorzio VialedeiMille, piazzale Dateo

Mille e un incontro… si possono fare nel Consorzio VialedeiMille in piazzale Dateo, via dei Mille 1 e il 27 ottobre l’incontro è avvenuto con l’assessore alle Politiche del Lavoro del Comune di Milano, Cristina Tajani, per l’inaugurazione del nuovo concept store. Siamo felici che questo progetto sia divenuto realtà, – ha detto l’Assessore – È nato nel 2015 su iniziativa del Comune, come naturale sviluppo del progetto A.I.R. (Acceleratore di Impresa Ristretta) creato nel 2011 insieme con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Lombardia. La sua missione è creare sinergia tra imprese e realtà del territorio per dare nuove opportunità di lavoro ai detenuti nell’ambito di un percorso di reinserimento sociale. Cinque cooperative sociali che operano tra le carceri di Bollate, Opera, San Vittore , Bee4 Altre Menti (centro servizi e laboratorio controllo qualità), Cooperativa Sociale Alice (laboratori di sartoria), Zerografica (tipografia e agenzia di produzione audio-video), Opera in fiore (giardinaggio e settore agroalimentare), Cooperativa sociale E.S.T.I.A. (formazione teatrale, attività di falegnameria e assistenza pazienti non autosufficienti), si sono consorziate, unica esperienza in Italia per offrire uno scambio continuo di esperienze e una fattiva collaborazione tra la reclusione carceraria e il mondo esterno. 
Nel nuovo spazio commerciale si possono trovare borse, sacche, pochette con il marchio “Borseggi”, pigiami e abbigliamento per bambini di “Gatti Galeotti”, abiti inverno-estate per signore, giocattoli di legno, calendari, block notes, quaderni, piante e fiori per case e terrazzi. Il gioco sottile è tutto sull’ironia, i vari dépliant sparsi  invitano con slogan divertenti a conoscere le attività dei detenuti: “Sei alla ricerca di un regalo che rubi il cuore? Per te oggetti di stile frutto di un innocente evasione…” e anche” Indovina dove si va a cena? In galera… serviti dai Camerieri della Vita, spot per teatro- ristorante. La conduzione del negozio è affidata a Carlo Bussetti, ex detenuto che con la voglia di non prendersi troppo sul serio, incontra chi è venuto a conoscere la nuova realtà, legge poesie insieme al suo compagno di avventura,  Vittorio Mantovani. 
Lo scopo è avviare una serie di relazioni con la città durante le quali ascoltare musica, vedere pezzi di teatro, bere il buon bicchiere di vino “Sentenza”, made in carcere naturalmente, leggere libri come quello frutto di un ‘esperienza di scrittura creativa tra detenuti e lettori delle Biblioteche rionali milanesi dal titolo “Ti prendo in parola” e riflettere su temi scottanti della vita del carcere per conoscerne i vari aspetti e non averne paura. Il primo incontro Massimo Cirri, psicologo, voce del programma di Radio 2, Caterpillar, si è intrattenuto in forma semiseria sul tema del lavoro… il prossimo appuntamento per il 30 novembre sarà dedicato a “Canzoni sotto la doccia” con Lee Colbert e il chitarrista Rocco Rosignoli in cui si parlerà di tempo perduto, come riempiere il vuoto del tempo recluso o come utilizzarlo bene per prepararsi al poi.
GIUSI DE ROMA