Auto in sosta attenti ai lavori

Nei prossimi, mesi in tutte le nove zone della città sono previsti ben 700 cantieri, per un totale di un milione e mezzo di metri quadrati: lavori non stop su strade, marciapiedi e vie lastricate fino ad aprile, vigilia dell'inaugurazione dell'Expo.

Un piano massiccio ma anche capillare, che, per la prima volta, è stato elaborato tenendo conto di segnalazioni giunte da cittadini, associazioni e Consigli di Zona, con conseguenti sopralluoghi insieme a comitati di quartiere e associazioni di commercianti. Fino all'autunno i lavori riguarderanno le carreggiate in asfalto, in inverno soprattutto i marciapiedi, grazie ai materiali utilizzabili anche col freddo. Con i primi 80 interventi quasi ultimati, il grosso dei cantieri parte in queste settimane. Tra gli interventi più importanti, in zona 4 quelli in viale Umbria e via Fiamma, nei dintorni i viali Abruzzi, Argonne e via Tibaldi. Saranno poi riqualificate 47 strade in pietra, di cui 39 nel centro storico. Uno dei problemi che potrebbero creare intoppi ai cantieri è quello per riasfaltare le strade questa estate. A crearlo sono le auto parcheggiate e non spostate per molti giorni sul suolo pubblico, specie con i proprietari assenti. Le conseguenze sono pesanti: o rimozione massiccia di auto e altrettanto cospicua multa o lavori rimandati oltre i termini, con relativo sovrapporsi di interventi e aumento dei disagi, oltre all'aggravio dei costi: denaro pubblico ,cioè di noi cittadini. Il Comune chiede quindi a tutti di collaborare, stando attenti ai cartelli (posti 48 ore prima dei lavori) e informandosi di futuri lavori nelle vie in cui si posteggia: il sito del Comune viene aggiornato ogni settimana.

GDB