Dov'è il verde dell'ex stazione di Porta Vittoria?

Tramontato, per mancanza di fondi, il progetto della Biblioteca Europea nell'area dell ex stazione di Porta Vittoria, la Giunta aveva concordato con “Sviluppo Porta Vittoria” proprietaria degli spazi privati, che questa provvedesse alla bonifica e messa a verde dell'area pubblica, a fronte degli oneri per le costruzioni.

Dopo un inizio promettente, da qualche mese tutto è fermo e l'erba cresce spontanea sui mucchi di terra e anche negli spazi accanto al marciapiede di via Cervignano, verso via Cena. Giovedì 23 aprile abbiamo chiesto in Consiglio di zona alla Presidente, Loredana Bigatti, la ragione di questo fermo e del degrado conseguente. “La società è rimasta senza fondi e ha messo in vendita l'area costruita. Visto il rischio che passino molti mesi, prima che nuovi compratori si  facciano carico degli accordi, il Comune si costituirà “soggetto sostitutivo” e farà i lavori necessari: bonifica, messa a verde, taglio dell'erba e semaforizzazione dell'incrocio Cervignano/Monte Ortigara e addebiterà i costi al privato.” Prendiamo atto della spiegazione e speriamo che i lavori siano ripresi al più presto. Visto le pesanti gettate di cemento, esteticamente brutte, delle costruzioni sorte al posto della ex stazione, avere una nuova area verde, anziché altro cemento per la Biblioteca Europea, è ormai una necessità.
Lucio Oldani