Estate, riaperta la Piscina Caimi

La riapertura dello stabilimento è stata inaugurata mercoledì 22 giugno con un concerto allestito su un "palcoscenico galleggiante" alla presenza di ben 40 elementi dell'Orchestra Milano Classica nello spettacolo "Trancesparenti".

Con la collaborazione scientifica del Fondo Ambiente Italiano (Fai), e grazie a risorse private che hanno consentito l'esecuzione di opere di riqualificazione, il Centro balneare di via Carlo Botta 18 è stato finalmente riconsegnato ai milanesi e da giovedì 23 giugno è tornato accessibile.
Tutelato dalle Belle Arti degli anni Trenta, costituiva un unico complesso con la sede del Teatro Franco Parenti. Questi spazi, dalla rara e naturale bellezza, avevano chiuso i battenti nel 2007, quando il Comune di Milano non disponeva delle necessarie risorse. Ma oggi "Bagni misteriosi", questo il nuovo nome del luogo di aggregazione e benessere di Milano, è tornato a vivere e i milanesi possono di nuovo concedersi momenti di relax insieme alle proprie famiglie o amici. L'area è provvista anche di un'area ristoro. Inoltre, prossimamente il centro proporrà corsi, campus e tante attività, all'aria aperta o al coperto, rivolte non solo ai più piccoli e ai ragazzi ma anche agli anziani, alle mamme in attesa o con i loro piccoli.
Il mantenimento degli spazi pubblici è affidata alla Fondazione Pier Lombardo (la stessa che nel 2008 ha restituito alla città la sede del Teatro Franco Parenti completamente rinnovata) che riunisce il Comune stesso con altre istituzioni pubbliche e aziende come Pirelli, che ha partecipato alla ristrutturazione, o Milanosport, già responsabile degli stabilimenti pubblici coperti e delle piscine all'aperto di Milano, che ne gestirà gli impianti. Ad aver contribuito al progetto, inizialmente impensabile, è stato anche Joseph Nissim con il Gruppo Bolton e altri privati. Anche la Regione Lombardia, a seguito di un sopralluogo, ha finanziato l'opera.
Dopo circa 10 anni di abbandono, è stato dunque recuperata l'originaria unità artistica e culturale. Dal 30 giugno al 10 settembre 2016 la struttura è aperta per la balneazione tutti i giorni tranne il martedì dalle 10 alle 18. L'ingresso settimanale giornaliero costa 12 euro (ridotto 9 euro), la mezza giornata 7 euro (ridotto 5 euro) e la pausa pranzo 5 euro. Sabato e domenica ingresso giornaliero 14 euro (ridotto 10 euro) e pomeridiano 10 euro (ridotto 8 euro). Ingresso gratuito per i bambini fino a 3 anni.
Davide Lorenzano