Municipio 4 migliorare viabilità e soste

Le strade sono uno dei problemi permanenti della città.

Ecco gli ultimi punti critici di cui il Municipio 4 ha richiesto una soluzione al Comune. In piazza Ovidio e dintorni, dove gli abitanti lamentano difficoltà nel parcheggiare le proprie auto, è stato chiesto di predisporre uno studio di fattibilità, per ridurre il marciapiede, razionalizzare la sosta impropria ed estendere l’intervento all’adiacente via Salomone, in prossimità delle fermate del bus 66. A Santa Giulia i commercianti di via Cassinari lamentano che l'accesso alla via è precluso ad ogni tipo di veicolo e i loro mezzi, che sostano per carico e scarico nelle vie Melotti, Severini, Cascella, Savinio, perpendicolari alla promenade di Santa Giulia, sono sanzionati per sosta vietata. Il Municipio invita quindi l’Area Tecnica Infrastrutture per la Mobilità e la Polizia Locale a individuare stalli di sosta per carico/scarico in quelle vie, il più vicino possibile a via Cassinari. Segnalato da cittadini e da alcuni Consiglieri, è stato discusso il grave pericolo che si crea percorrendo via Repetti, a causa delle auto parcheggiate in prossimità dell’incrocio Marco Bruto/Montessori, mentre la fermata Atm va messa in sicurezza. I settori competenti devono quindi intervenire per disincentivare la sosta con paletti “parigine” sul marciapiede per tutta la curva, da evidenziare con segnaletica luminosa o rifrangente. Nella futura piazza Sky, all'attraversamento tra le vie Pizzolpasso e Cassinari, le auto sfrecciano pericolosamente. Secondo i commercianti e i residenti è necessario installare dei dissuasori di velocità, che il Municipio ha richiesto ai settori competenti. In viale Mugello angolo XXII Marzo dal lato numeri dispari, servono stalli per la sosta e lo scarico: la presenza della scuola al numero 5, durante gli orari di entrata e uscita degli alunni, crea difficoltà di traffico e i commercianti ne risentono. Per questo è stato richiesto uno stallo all'incrocio. Il consiglio di Municipio 4 ha inoltre domandato ai settori competenti (Mobilità e infrastrutture) di conoscere quali sono gli interventi previsti per la razionalizzazione della sosta impropria nel suo territorio. 
old