Nonni e bimbi insieme a mensa

Dal 20 ottobre, qualche anziano sarà un po' meno solo a pranzo, grazie alla nuova iniziativa del Comune di Milano, “Adotta un nonno”.

Il progetto, frutto degli assessorati all'Educazione e al Benessere, si propone da un lato di alleviare la solitudine di molti ultrasettantenni “fragili” (24mila a Milano, assistiti dal Comune e senza appoggi familiari continui), dall'altro di combattere gli sprechi nelle mense scolastiche. 

A due a due, a giorni alterni, i 25 nonni scelti negli elenchi saranno infatti invitati a mangiare in alcune scuole, a fianco dei piccoli studenti. Accompagnati dai loro custodi sociali, gli anziani potranno così godere di un pizzico di vivace compagnia, con un interessante scambio di esperienze e un po' di allegria.

- Il cibo può essere uno straordinario strumento per sviluppare il sostegno ai più deboli e la costruzione di legami tra le persone. - Ha spiegato l'assessore Pierfrancesco Majorino. Tra le 8 scuole che per prime hanno dato la loro disponibilità all'esperimento c'è anche l'istituto onnicomprensivo Fabio Filzi di zona 4, per i plessi di via Ravenna e via Wolf Ferrari. Il progetto prevede nei prossimi mesi di coinvolgere complessivamente 500 nonni.

Grazia De Benedetti