Sismondi-Mezzofanti: più sicurezza

Una questione mai risolta: la sicurezza stradale delle vie Cardinal Mezzofanti e Don Carlo San Martino in generale, e dell’incrocio tra Mezzofanti e Sismondi in particolare.

Per questo è stata più volte affrontata dal Cdz e dalla Polizia urbana di zona 4. La prima delibera risale al 2002, a cui sono seguiti altri interventi nel 2007, 2013 e 2015.
La pericolosità di via Mezzofanti è creata soprattutto dalla velocità elevata dei veicoli che la percorrono, mentre quella dell’incrocio Sismondi/Mezzofanti è dovuta alla sosta irregolare, che ostruisce la visuale ai veicoli provenienti da via Sismondi, costringendoli a portarsi quasi al centro della carreggiata,  per immettersi nell’altra strada. 
Di recente un incidente mortale, tra i molti che si verificano, ha sollevato l’urgenza del problema. 
Inoltre, con la nuova fermata della stazione Forlanini del Passante, sono a rischio anche i pedoni che attraversano via Mezzofanti. Soluzioni strutturali definitive sono condizionate, al momento, dalla presenza  dei cantieri di M4. Così il Cdz4 ha richiesto all’Assessorato Mobilità Trasporti,  all’Ufficio GPV e al Comando di Polizia urbana di zona di installare un segnalatore di velocità a metà di via Cardinal Mezzofanti, in modo da fare frequenti controlli autovelox, e di mettere un semaforo all’incrocio Sismondi/Mezzofanti con dissuasori della sosta nell’area.                              
old