Un nuovo volto per lo scalo di Porta Romana

L’ex scalo di Porta Romana si avvia al recupero. Dopo anni di disuso e abbandono dell’area, diecimila metri quadri, che una volta ospitavano il settore merci delle Ferrovie dello Stato, l’effetto Expo favorisce un altro miracolo.

Per una lunga estate e oltre, dal 1° maggio al 31 ottobre le date previste, lo scalo si trasformerà in un luogo di divertimento, l’Expodancefloor. L’iniziativa è di Social Music City, un gruppo di “addetti ai lavori”, specializzati nell’organizzazione di concerti e di eventi, che ha vinto il bando lanciato dalle FS per la gestione temporanea dell’area. Al momento, per il finanziamento dei lavori, non ci sono grandi sponsor, Social Music City punta a un biglietto a basso costo, 5 euro, e a tanta gente che ha voglia di divertirsi e ascoltare un po’ di musica in un ambiente piacevole. 
Intanto da qualche settimana sono iniziati i lavori per ripulire il grande spazio, sempre più degradatosi negli anni a ricettacolo di rifiuti e rifugio per centinaia di senzatetto e sbandati. Ripulito il terreno, nell’ex scalo ferroviario sarà installata una tensostruttura per ospitare le varie iniziative anche in caso di pioggia e delle torri per rendere suggestivo e invitante lo spazio. 
Il calendario delle manifestazioni prevede una trentina di concerti e djset, con un bel mix di suoni, immagini, luci, linguaggi e, soprattutto persone, che s’incontrano e si mescolano. Per l’inaugurazione, dalle 15 a mezzanotte, si alterneranno  alcuni  famosi dj, che animeranno un’area, che aveva veramente bisogno di una nuova vita. Dopo, del suo futuro, al momento non si sa niente. Speriamo che l’iniziativa sia buona e favorisca un uso intelligente e positivo per la Città dello spazio.      

GDB