Esplosione via Brioschi, da Comune ospitalità a 16 famiglie rimaste senza casa

Assessori Benelli e Granelli: Pronti a soluzioni per tempi più lunghi in residence o in appartamento

Anche stanotte e per tutta la settimana il Comune di Milano continuerà a ospitare in albergo le famiglie che vivono negli appartamenti di via Brioschi e via Portoferraio al momento giudicati inagibili dai Vigili del Fuoco. Successivamente saranno effettuate nuove verifiche con gli amministratori dei condomini coinvolti nell'esplosione e con le famiglie stesse per dare un'ospitalità a più lungo termine. Ovvero con soluzioni che potrebbero essere residence o appartamenti, per questo nei prossimi giorni faremo uno specifico provvedimento. È quanto hanno dichiarato gli assessori alla Casa Daniela Benelli e alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli che hanno proseguito: La scorsa notte (quella fra il 12 e il 13 giugno, ndr) abbiamo ospitato in albergo 25 famiglie. Questa notte saranno 16. In tutto si tratta di 55 persone, fra queste 7 bambini. Altri nuclei familiari non hanno al momento chiesto aiuto. Una decina di famiglie sono potute rientrare nella loro casa già oggi e probabilmente lo stesso potranno fare altre nei prossimi giorni. Al momento pensiamo che ad aver bisogno di aiuto per un periodo più lungo saranno tra le 10 e le 12 famiglie.
Per chi fosse stato colpito dall'esplosione di gas e avesse bisogno di informazioni o assistenza, è stato istituito il numero di telefono 02 77272267, attivo dalle ore 8 alle ore 18. "Ci stiamo adoperando affinché nessuno debba restare senza una casa in un momento così drammatico", hanno concluso gli assessori.
Davide Lorenzano