Nuova casa dell’acqua al Gratosoglio

Inaugurata venerdì 22 aprile, in via Costantino Baroni 47, la decima casa dell’acqua di Milano proveniente dal sito di Expo, la seconda in Zona 5 che si inserisce nel quartiere Gratosoglio.

Sono già stati prelevati oltre 4,5 milioni di litri d’acqua in città. Ognuno degli impianti consente a più utenti di fruire contemporaneamente del servizio grazie agli 8 erogatori in grado di distribuire fino a 7 mila litri di acqua al giorno, refrigerata e frizzante.
Ogni quartiere merita una casa dell’acqua. Un mese fa abbiamo inaugurato la nona in città, a breve ne avremo il doppio grazie alla ricollocazione di tutte quelle presenti a Expo. Se tutti gli impianti in funzione erogano ogni giorno migliaia di litri d’acqua è grazie alla qualità garantita dagli attenti controlli di MM. Ecco perché vogliamo estendere il servizio al maggior numero di milanesi possibile, che potranno risparmiare sui costi dell’acqua in bottiglia e fare un regalo all’ambiente grazie al risparmio di CO2 - ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran.
Il nostro obiettivo è rendere questa risorsa raggiungibile in meno di 5 minuti da almeno 10.000 abitanti del quartiere - ha dichiarato Davide Corritore, presidente di MM Spa. - Inoltre se l’acqua è un bene comune e pubblico sarà nostro compito promuovere sempre più l’educazione alle nuove generazioni dei vantaggi ambientali ed economici che possono venire dal consumo di un’acqua milanese sicura e conveniente. 
Nel marzo 2013 erano stati inaugurati i primi impianti. Da allora sono stati 4.664.739 i litri di acqua prelevati, di cui 1.969.076 naturale e 2.695.076 gasata.
Il primato va all’erogatore di via Morgagni, con 770.265 litri prelevati. Seguono quello di Largo Marinai d’Italia (680.214 litri), giardino di via Lessona (645.421 litri), parco Chiesa Rossa (633.232), parco Nicolò Savarino (591.369), giardino Cassina de’ Pomm (605.584), via Menotti (404.253), parco Mazzolari (330.367) e parco delle Cave, inaugurata un mese fa (10.455 litri).
Un successo che si traduce in un risparmio di 144.607 chilogrammi di CO2 e 125.948 kg di Pet, la plastica con cui sono fabbricati bottiglie e bicchieri.
Nell’ipotesi di un costo medio di 30 centesimi per 1,5 litri di acqua minerale di marca, i milanesi hanno risparmiato almeno 900 mila euro.
Dopo anni di trascuratezza, Gratosoglio risale la china - ha dichiarato Aldo Ugliano, presidente del Consiglio di zona 5. - L’asfaltatura delle strade sulle aree di proprietà comunale, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, la sistemazione delle aiuole a verde e la costruzione di uno skate park per i giovani e infine la nuova casa dell’acqua testimoniano la cura e l’impegno dell’Amministrazione comunale e del Consiglio di zona 5 per questo quartiere.
Davide Lorenzano