BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELLA STRUTTURA GALLEGGIANTE IN DARSENA

La concessione durerà due anni. Il progetto dei nuovi spazi firmato dagli stessi architetti che realizzarono la riqualificazione della zona portuale

È stato pubblicato con scadenza 4 dicembre 2017 il bando di gara per la gestione della struttura galleggiante da realizzare nell’area portuale della Darsena. La piattaforma ospiterà per due anni manifestazioni ed eventi con l’obiettivo di valorizzare le attività culturali e aggregative e allo stesso tempo trarre la giusta redditività per la gestione della Darsena. La struttura da allestire in zona Alaggio per un totale di 168 mq è stata progettata a titolo gratuito dagli architetti Edoardo Guazzoni, Paolo Rizzatto, Sandro Rossi. Gli stessi che hanno firmato il progetto per il restyling dell’intera Darsena e che per quella riqualificazione hanno recentemente ricevuto una menzione per la sezione architettura e acqua al prestigioso "Prix européen d’architecture Philippe Rotthier 2017’"di Bruxelles.

Il bando è rivolto a operatori privati che, oltre al pagamento del canone offerto in gara (con base d’asta 53.283 euro annui), dovranno progettare, realizzare e promuovere manifestazioni ed eventi commerciali ed espositivi, per un massimo di 80 giorni annui, preferibilmente in due fine settimana al mese non consecutivi. I concessionari dovranno anche realizzare e gestire per conto dell’Amministrazione strutture mobili e smontabili (progettate anch’esse dagli architetti Guazzoni, Rizzatto e Rossi) da allestire per un massimo di 80 giorni annui sulla sponda settentrionale (lato viale D’Annunzio) per iniziative di esposizione e vendita di fiori, quadri, libri antichi, artigianato con un canone determinato dallo stesso prezzo al metro quadro della concessione principale. Tutte le attività commerciali ed espositive potranno avvenire esclusivamente tra le ore 8 e le ore 20 nei giorni feriali e tra le 9 e le 23 nei giorni festivi e prefestivi con l’esclusione della somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi tipo anche a scopo promozionale o di degustazione. Inoltre non sarà consentito l’uso di schermi luminosi di dimensioni superiori a tre metri per due.

Sono ammessi alla gara imprese individuali, società commerciali, società cooperative, consorzi e raggruppamenti temporanei di imprese. Le concessioni saranno aggiudicate applicando un mix di punteggio tra l’offerta economicamente più vantaggiosa (40 punti) e l’offerta tecnica più convincente (60 punti). In particolare i parametri che costituiscono l’offerta tecnica sono costituiti dalla varietà o originalità degli eventi proposti, dalla valutazione qualitativa degli eventi, dal numero delle giornate festive destinate a eventi e dal numero complessivo di eventi proposti negli 80 giorni. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12 del 4 dicembre 2017 al Comune di Milano (Area Patrimonio Immobiliare) e le buste saranno aperte in seduta pubblica il 5 dicembre 2017 alle ore 10 presso gli uffici comunali di via Larga.