Un rondone e un pitone reale salvati dai volontari di ENPA e dai Vigili del Fuoco

Un rondone e un pitone reale sono stati tratti in salvo mercoledì sera grazie all’intervento congiunto tra i soccorritori di ENPA Milano e dei Vigili del Fuoco, che si sono recati quasi in contemporanea in due diversi posti di Milano per salvare gli animali.

Il rondone era stato segnalato appeso per una zampa a un filo che fuoriusciva dal proprio nido, posto a circa 15 metri d’altezza all’interno di un cortile di uno stabile di via Desenzano. Non potendo utilizzare l’autoscala a causa delle dimensioni della scala rispetto all’ingresso del cortile, sono intervenuti i Vigili del Fuoco appartenenti al nucleo SAF – Speleo Alpino Fluviale – che hanno tentato di accedere dalle abitazioni con finestre adiacenti al nido stesso ma senza successo per assenza degli inquilini. A quel punto, da una finestra di un appartamento situato dalla parte opposta rispetto al rondone, grazie alla disponibilità dei proprietari che hanno lasciato accedere i pompieri, i Vigili del Fuoco, con mira chirurgica hanno direzionato il getto di un idrante sul nido, dopo aver accertato che fosse vuoto, facendo cadere il rondone direttamente nella rete sorretta dai vigili presenti a terra nel cortile.
Il pitone reale, invece, era stato avvistato intorno alle 23,30 della notte di mercoledì 14 dall’inquilina di un appartamento al quarto piano di un palazzo in viale Abruzzi, dove era aggrovigliato alla veneziana della finestra di casa. Ovviamente sbalordita alla vista del rettile ma anche molto preoccupata per la sua sorte, visto il rischio che stava correndo l’animale, ha prontamente allertato l’ENPA di Milano e i Vigili del Fuoco. Prima che i soccorritori potessero arrivare sul posto, il pitone reale aveva già mollato la presa ed era caduto al suolo senza riportare alcun danno, grazie a un primo impatto con alcuni tubi sporgenti che avevano diminuito la velocità della caduta.
Queste due storie nella calda e umidissima Milano, hanno scaldato ulteriormente il cuore di chi ha assistito e partecipato a quanto successo, - ha dichiarato Ermanno Giudici, presidente ENPA Milano. - L’insolito e fortunato destino che ha legato a distanza questi due animali, chiamando a raccolta uomini e donne, volontari e Vigili del Fuoco, inquilini e passanti, che per circa 4 ore sono rimasti col naso all’insù a seguire le loro sorti, fino a tarda ora, rappresenta un messaggio colmo di energia e passione da parte di tutti coloro che amano gli animali e di chi svolge il proprio lavoro, con abnegazione, giorno e notte per salvare vite in pericolo.