Parco industria Alfa Romeo – Portello

Aperta anche l’ultima porzione
Dal 18 maggio tutta l'area verde di 63mila mq è accessibile al pubblico con due nuovi campi da bocce e un anfiteatro per spettacoli all’aperto.

È stata aperta ai cittadini anche la terza e ultima parte del parco urbano, quella più vicina alle nuove residenze del quartiere Portello intitolato all’Alfa Romeo. La nuova area accessibile è dotata di 2 campi da bocce e di un palco con anfiteatro a verde per spettacoli all’aperto collocato al di sopra di una collinetta. L’area verde di 63mila metri quadri complessivi si trova lungo viale Serra tra via Traiano e viale Scarampo e occupa parte dello spazio su cui sorgeva lo storico stabilimento dell’industria automobilistica che per 110 anni ha caratterizzato l’anima produttiva del quartiere, dato lavoro a decine di migliaia di persone e contribuito allo sviluppo economico e sociale di tutta la città e del Paese.
Il parco, ideato da Charles Jencks e Andreas Kipar e sviluppato dallo studio Land, è stato realizzato a scomputo oneri dal Soggetto attuatore del P.I.I. Progetto Portello, la Società Ipermontello S.p.A., e rappresenta l’area baricentrica dell’intero Piano Urbanistico che ha interessato il quartiere Portello negli ultimi anni. L’area verde inoltre si pone in continuità con il Monte Stella, la storica collina artificiale realizzata nel dopoguerra da Piero Bottoni.