Partito il cantiere in via Viscontini

Dalla Giunta via libera all’abbattimento e ricostruzione della scuola di via Strozzi e demolizione della scuola di via San Paolino

Prosegue tuttora l’impegno dell’Amministrazione comunale per la sostituzione delle 27 scuole arrivate a fine vita, perchè ormai troppo vecchie o perchè costruite con materiali pericolosi: è stato infatti dato il via al cantiere per la bonifica e l’abbattimento della scuola di via Viscontini. Inoltre, con due delibere, la Giunta comunale ha approvato la demolizione e la successiva ricostruzione della scuola di via Strozzi per un importo complessivo di 13,5 milioni di euro e la demolizione della scuola di via San Paolino per una spesa di 1,1 milione di euro. 
Le scuole di via Strozzi e via Viscontini saranno ricostruite con il legno, con un occhio di riguardo all’impatto ambientale.
Per garantire sicurezza ai cittadini che vivono vicino alle scuole dismesse - ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza - abbiamo previsto un appalto distinto per la demolizione, che richiede tempi più brevi, cui seguirà quello per la ricostruzione. Su 27 scuole da chiudere abbiamo 13 edifici abbattuti e 7 riscostruiti: via Strozzi e via Viscontini saranno realizzati con il legno, è la prima esperienza per Milano che questa Amministrazione ha studiato con il supporto di Federlegno. Ricordo che per entrambi i progetti c’è il contributo di 5 milioni di euro del Governo che fanno parte del finanziamento di 42,5 milioni per l’edilizia scolastica ricevuti della nostra città. Per andare più nel dettaglio, per quanto riguarda via Viscontini è stata avviata la cantierizzazione per la bonifica e la demolizione dell’edificio, che si concluderà nella primavera del 2016. 
La scuola primaria di via Viscontini è stata chiusa nell’estate del 2013 in seguito ai controlli nell’edificio che hanno riscontrato la presenza di amianto. 
Per la scuola di via Strozzi, invece, la Giunta ha approvato l’appalto per la bonifica dell’amianto e la demolizione della struttura, a cui ne seguirà un secondo per la ricostruzione, che avverrà con criteri di bioedilizia.
Per la scuola di via san Paolino, infine, la Giunta ha approvato la delibera che prevede la bonifica e l’abbattimento definitivo dell’edificio. Dallo scorso settembre le classi della scuola primaria sono riallocate nei locali di via De Nicola, che sono stati dotati anche di un nuovo refettorio.