‘Riciclo e Coltivo’: 175 orti verticali per le scuole d’infanzia milanesi

Presentata alla scuola materna di via Parenzo 12, zona 8, l’iniziativa dell’orto verticale

Una quarantina di bambini, tutti di età inferiore ai 5 anni, sotto l’occhio solerte e vigile delle educatrici, scorrazzano tranquilli e si recano con disinvoltura verso l’orto verticale dove, sui ripiani di uno scaffale realizzato in plastica riciclata, possono osservare, toccare e odorare le spezie, da loro stessi coltivate, utilizzando semi forniti da Fratelli Ingegnoli, storica azienda milanese prossima ai 200 anni di vita. Fra poco, c’è da scommetterci, basilico, prezzemolo, maggiorana, misticanza, ravanello, piselli, spinaci e pomodori non avranno più segreti per le giovanissime mani degli allievi delle materne milanesi. L’iniziativa dell’orto verticale, avviata con successo presso tutte le scuole dell’infanzia di Milano, ha come obiettivo, come evidenziato da Gabriella Iacono, amministratore unico di Milano ristorazione, società partecipata dal comune e responsabile delle mense delle scuole d’infanzia comunali, quello di coniugare un ruolo formativo per i bambini con una sensibilizzazione all’ambiente e verso le tematiche ecologiche, trasformando i piatti in plastica in nuovo oggetto d’uso. Franco Cappelli, assessore all’educazione e all’istruzione del Comune di Milano oltre che nonno, commenta: […] Con questo progetto i bambini potranno apprendere cosa vuol dire riciclare, trasformare un prodotto, in questo caso il piatto di plastica, che invece di essere buttato e sprecato, potrà essere riassemblato e trasformato in un altro oggetto, un contenitore per le piante. L’attenzione dei milanesi, di tutte le età, per il riciclo e la raccolta differenziata è davvero notevole, come riferisce Giorgio Quagliuolo, presidente di Corepla ( il consorzio di riciclo della plastica), se, dati alla mano, il capoluogo lombardo si piazza prima tra le grandi città italiane nella raccolta differenziata della plastica, con una media di 23,6 kg di plastica raccolta ogni anno per milanese, contro un dato nazionale che non supera i 15 kg e una quota della regione Lombardia che si attesta a circa 17, nonché ai primi posti in Europa per la raccolta differenziata dell’umido. ‘Riciclo e Coltivo’ permette di creare un forte legame intergenerazionale tra i bambini e i nonni, i veri esperti delle piante, delle sementi e degli orti, rinsaldando così le tradizioni e la passione per la natura, la terra e i suoi pregiati frutti. 

Nicolò Canziani