Stadio e sviluppo urbano

Il dibattito estivo intorno all’iniziativa del Milan di costruire un nuovo Stadio al Portello è stato ampio e articolato ed è stato detto di tutto un po’.

Tra gli altri, è intervenuto anche Bruno Pizzul (La Repubblica, 7.7.2015), noto giornalista sportivo residente in zona Fiera, secondo il quale La zona (Fiera, ndr) ha già sofferto a lungo per il fatto che lì vicino una volta c’era la Fiera con i suoi parcheggi. Una volta superato quel problema, i residenti speravano di vivere in tranquillità. (..) lo Stadio sarebbe meglio farlo in periferia.

Ma, ci permettiamo sommessamente di far notare, la periferia non è una landa desolata! Invece, è strutturalmente abitata (oltre 800mila residenti in circa 100 quartieri) ed anche abbastanza… dimenticata o, meglio, “usata” (anche da chi fa informazione?). Ma, tant’è. 

Se questo è un po’ lo scenario cittadino, con i residenti nei quartieri limitrofi allo Stadio San Siro, che anche loro vorrebbero “vivere in tranquillità”, c’è da rilevare che da circa un decennio si osserva una grande mobilitazione da parte di club calcistici e amministrazioni cittadine intorno al tema del rinnovamento degli stadi di calcio. Numerosi sono i progetti di nuovi stadi, in un grande numero di città italiane. Quali sono le ragioni di tanto fermento? Quali modelli di stadio sono al centro del dibattito? Perché i nuovi stadi sono così importanti per i club sportivi? Lo sono anche per le città? 

In tale contesto si colloca il 4° appuntamento di “Processiamo” Milano! di mercoledì 16 marzo 2016 – ore 18,30 (Negozio Civico ChiAmaMilano, via Laghetto 2, M1 San Babila). Il tema è “Stadio e sviluppo urbano nella città contemporanea”, relatore: Simone Tosi (Università degli Studi di Milano-Bicocca). 

A partire dal caso milanese, l’incontro propone uno schema interpretativo del rapporto tra stadio e città, mettendo in evidenza luci e ombre di alcuni nuovi stadi in Italia e in Europa.

“Processiamo” Milano! è il nuovo ciclo di incontri mensili (periodo ottobre 2015-maggio 2016), promosso da Consulta periferie Milano in collaborazione con il Negozio civico ChiAmaMilano. Il coordinamento è affidato a Walter Cherubini (portavoce di Consulta periferie Milano) e  Sebastiano Citroni (ricercatore presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell’Università di Milano-Bicocca), con la collaborazione di Agostino Petrillo, Andrea Mubi Brighenti, Elena Fontanari, Simone Tosi, Stefano Morara e Vittorio Iervese. 

Prossimi appuntamenti:

- Mercoledì 20 aprile - ore 18,30: Migrazioni e spazi urbani 

- Mercoledì 18 maggio - ore 18,30: Associazioni a Milano: vita facile? 

“Processiamo” Milano! è un percorso di “progettazione partecipata” che intreccia Città e Università, dove risiedono competenze che possono e sempre più devono essere rese disponibili alla città: con il contributo di docenti e ricercatori universitari, è aperta una discussione pubblica su temi legati alla condizione urbana contemporanea, prospettando altre Milano possibili.

Ludovico Taviano