Ancora sui Tarocchi rotondi Motherpeace

Continuando l’esame delle carte dei Tarocchi Madrepace, frutto della ricerca di Vicki Noble e Karen Vogel sulla tradizione al femminile nelle antiche culture che valorizzavano il rapporto con la madre terra e la coltivazione della condivisione pacifica, troviamo le 14 carte dedicate alle “Persone”.

Queste sono una parte interessante che sta a metà tra il fato (rappresentato dagli Arcani Maggiori) e la libera volontà personale (Arcani Minori). Come immagini di noi stessi, esse rappresentano la personalità integrata nel mondo. Le Figlie e i Figli (Fante e Cavaliere, nei Tarocchi tradizionali) rappresentano le parti più giovani del sé, mentre Sacerdotesse e Sciamane (Regine e Re nei tradizionali) sono più anziane, mature espressioni della nostra individualità. Queste carte rappresentano una situazione in qualche modo modificabile, pur se con qualche difficoltà. Ad esempio: se non ci piace la carta che abbiamo scelto tra quelle delle Persone, perché indica un nostro stile di espressione che non gradiamo, oppure se la carta è rovesciata, a indicare una difficoltà, potremo operare in noi un cambiamento con interventi deliberati, come terapie graduali, lavoro col corpo o altri metodi di trasformazione della personalità. Non è facile e richiede tempo, ma si può fare.
Gli Arcani Minori, 10 carte numerate per ogni seme, sono le meno impegnative e più transitorie del mazzo. Stanno a indicare che con la consapevolezza è possibile modificare alcune situazioni potenziali, che sono appunto rappresentate dagli Arcani Minori. Essi raffigurano l’area della nostra vita in cui  possiamo creare (o almeno rinegoziare) la nostra realtà. 
Una “brutta carta” può indicare nient’altro che un malessere passeggero, una rabbia momentanea, un timore temporaneo, un pensiero negativo affiorante. Dipende da noi decidere se rimanere in questo stato o trasformare la nostra energia, migliorando il nostro sentire. Gli Arcani Minori ci insegnano mutevolezza, fluidità, responsabilità e libertà personale.
Queste, e altre considerazioni saranno presentate da Silvia Marchesa Rossi nella Conferenza “I Tarocchi rotondi Madrepace: Un’esperienza di introspezione e percezione al femminile” martedì 21 giugno alle ore 21 presso la nostra associazione. E’ gradita la conferma di partecipazione. 
A seguire, da settembre, il corso settimanale in 7 puntate, di martedì.
Associazione Il Vaso di Pandora
Tel. 02/36514463
www.vasodipandora.it