Associazione Malattie del sangue

Dal 1998 l’associazione Malattie del sangue onlus (www.malattiedelsangue.org) migliora le possibilità di guarigione e la qualità di vita dei pazienti ematologici.

L’Associazione agisce in sinergia con l’Ematologia dell’ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano finanziando l’eccellenza assistenziale, l’innovazione terapeutica, la ricerca biologica e la formazione di alto livello. 
Inoltre è impegnata nella promozione dell’informazione e della divulgazione scientifica rivolta alle persone e alle famiglie che si trovano ad affrontare una malattia del sangue.
La scienza ematologica è tra le più vitali a livello mondiale. L’accelerazione dei risultati della ricerca permettono in pochi mesi di compiere balzi in avanti che un tempo richiedevano anni. Il sistema sanitario fatica a stare al passo col processo di innovazione in atto. Per questi motivi l’Associazione mobilita energie e risorse per dare a ciascun paziente le migliori opportunità assistenziali e terapeutiche, contribuendo direttamente anche al progresso della ricerca.
L’attenzione, la capacità d’ascolto e la comprensione nel rapporto medico-paziente sono le parole d’ordine con cui l’Associazione intende riaffermare ogni giorno, insieme al diritto alla salute, la dignità e il rispetto della persona umana. Gli obiettivi dell’Associazione si articolano in cinque aree, connesse in un unico sistema mirato a ottimizzare i servizi per il paziente, tra le quali: 
1. Eccellenza assistenziale, rispondendo nel modo più efficace ai bisogni di sempre più pazienti, garantendo competenza, aggiornamento e adeguatezza del percorso assistenziale in tutte le varie fasi, assicurando specialisti ematologi impegnati nell’assistenza e in progetti di ricerca clinica (30% dell’equipe dell’Ematologia), una psicologa dedicata al reparto di alta intensità di cura, contributi per personale infermieristico che coadiuva il personale sanitario dei reparti di degenza, dell’Ambulatorio-Day Hospital e del Centro Trapianti di Midollo;
2. Innovazione terapeutica, volendo dare ai pazienti la possibilità di trarre beneficio dalle cure più efficaci e all’avanguardia, assicurando e sostenendo  un contratto per clinical study coordinator, sei borse di studio per data manager; un contratto per bio-statistico; 
3. Informazione, volendo che i pazienti e i loro familiari possano apprendere le conoscenze e le più importanti novità del mondo ematologico, attraverso due strumenti di divulgazione in grado di far parlare gli esperti in modo accessibile e immediato, quali Ematos (rivista quadrimestrale) e Ams Newsletter (mensile online).
Anche un concerto: Voci per la ricerca (Giovedì 23 aprile – ore 21, Conservatorio di Milano), con il Coro di voci bianche “F.Gaffurio” e la pianista coreana Han Jihye, diretti dal maestro Edoardo Cazzaniga. La serata a ingresso libero con offerta è stata organizzata per rendere disponibili borse di studio, contratti libero-professionali, strumentazioni scientifiche e attrezzature al servizio dell’eccellenza assistenziale, dell’innovazione terapeutica, della ricerca biologica e della formazione ad alto livello. 
Voci per la ricerca è una iniziativa che sostiene gli studi sulle Leucemie acute del laboratorio di ricerca dell’Ematologia di Niguarda.
Irma Surico