Inaugurazione Villa Viva

Domenica 28 settembre, alla presenza del sindaco Giuliano Pisapia, è stata inaugurata “Villa Viva” all’interno di Villa Litta ad Affori.

Grazie all’esito positivo del bando indetto dal Consiglio di Zona 9, ha quindi ripreso vita l'ala destra al piano terra di Villa Litta, uno spazio di circa 350 mq immerso nel verde, che viene reso alla comunità diventando un polo di aggregazione che sarà gestito da una Associazione Temporanea di Scopo, formata da varie associazioni del quartiere con La Lanterna ONLUs a fare da capofila, oltre ad altri soggetti sociali della Zona 9 che si sono uniti per proporre ulteriori iniziative alla cittadinanza. 

Un grande risultato delle Istituzioni zonali e cittadine e delle realtà sociali del territorio che gravitano intorno a Villa Litta e al suo Parco secolare, lo storico complesso architettonico di fine ‘600, residenza estiva dei nobili Litta Modignani, fautori dell’Unità d’Italia (contessa Cristina di Belgioioso), frequentato, tra gli altri, da Alessandro Manzoni. All’inaugurazione hanno preso parte, oltre al Primo Cittadino, anche Beatrice Uguccioni, presidente del consiglio di zona 9, Marco Granelli, assessore comunale alla sicurezza e coesione sociale, il direttore del Settore Zona  9, dott. Paolo Seris, e i presidenti delle commissioni zonali e i Consiglieri del CdZ 9, oltre a molti cittadini. Madrina della manifestazione Lina Sotis, giornalista, scrittrice e presidente dell’Associazione Quartieri Tranquilli. 

"La collaborazione tra Amministrazione, Zone e realtà associative del territorio ha oggi raggiunto un grande risultato per il quartiere Affori, e per tutta Milano. Una parte di Villa Litta viene restituita ai cittadini e il centro di aggregazione Villa Viva! sarà un presidio importante di socialità. -ha dichiarato Pisapia - Ringrazio il Consiglio di Zona e le varie associazioni per aver dato un segno di appartenenza e allo stesso tempo di condivisione.
L’inaugurazione di Villa Viva è la nuova tappa di un percorso di valorizzazione di tutti i quartieri di Milano che abbiamo avviato sin dall’inizio del mandato e di cui stiamo raccogliendo i risultati. È l’esempio concreto della volontà del Comune di puntare sui quartieri e sulle loro peculiarità e tradizioni. Abbiamo deciso di scommettere sulle Zone, farne dei veri Municipi, renderli protagonisti della nuova realtà della Città Metropolitana”.