Com'è bella Milano

Carissimi lettori siamo giunti alla fine del nostro percorso, che spero vi abbia offerto belle emozioni e qualche conoscenza in più riguardo i luoghi suggestivi della nostra città. L'itinerario che vi propongo per questo mese di giugno si snoda lungo le vie di Cimiano, che fino al 1920 era una frazione di Crescenzago. L'origine del nome deriverebbe dalla contrazione del termine Cimiliano (prossimo a Milano). Era un borgo prevalentemente agricolo dove si coltivavano frumento e gelsi, scorreva molta acqua per la vicinanza del fiume Lambro. La nostra passeggiata comincia con una visita alla Chiesetta dei Santi Magi, che sorse nel XIV secolo nella frazione di Crescenzago chiamata Corte Regina. In un primo tempo venne dedicata a Santa Maria, nel XVII secolo fu poi dedicata alla Natività di Maria e infine nel 1704 ai Magi. Alla fine del 1700 la chiesa venne venduta al Demanio e divenne abitazione di contadini con l'abbattimento dell'abside e dell'aula sacra. Durante la seconda guerra mondiale il campanile fu abbattuto e parzialmente distrutto. Nel dopoguerra il parroco di San Giuseppe dei Morenti riuscì ad avere in dono la chiesa che dopo il restauro venne nel 1967 nuovamente consacrata. Oggi la chiesa è aperta per le messe da ottobre a giugno. Torniamo verso via Pusiano dove si trovano le varie cascine definite ville grazie a un bel restauro effettuato una quindicina di anni fa. Cominciamo con Villa Pino che la gente chiamava Curt d'i Buracch. Sul cancello si trova uno scudo marmoreo con lo stemma di un pino. Proseguiamo con l'ottocentesca Villa Carmen Emilia, affascinante pur nel suo decadente splendore. Mirabili i medaglioni del cortile riferibili a personaggi storici importanti. Poco oltre troviamo Villa Aurora che restituisce l'idea di una villa di campagna di fine 800. Grazie alla disponibilità di padre Davide potremo eccezionalmente visitare Villa Morosini Orsini Biumi, gioiello architettonico e storico di Cimiano affiancato da una chiesetta con un bel campanile e belvedere. Dopo vari passaggi tra privati la villa divenne possedimento dell'Ospedale Maggiore e nel dopoguerra sede dell'opera Don Calabria, ora appartiene ai padri Piamartini.
Irrinunciabile una passeggiata al vicino parco Lambro per sentirci già in vacanza. Nell'augurarvi una serena estate, con la speranza di ritrovarci a settembre (inizieremo martedì11-09-2018) con un nuovo programma che ci regali ancora tante sorprese, nel box le prossime uscite di giugno.

Albertina Fancetti

Martedì 19 giugno visiteremo Legnano. Ci troviamo alla stazione Garibaldi davanti alla Feltrinelli alle ore 15, abbiamo il treno alle 15,32. Martedi 26 giugno visiteremo San Colombano. Ci troviamo alle 14.30 alla fermata metro gialla San Donato. Abbiamo il pullman alle 15. P

A. F.