IL SANTO DEL GIORNO 13 marzo

San Rodrigo di Cordova, Sacerdote e martire

Ai tempi dell’Islam nella penisola iberica, si potevano creare situazioni strane all’interno delle stesse famiglie spagnole. Nella famiglia di Rodrigo, un fratello era musulmano, un altro cristiano e tra i due scoppiavano violenti alterchi. Rodrigo che era sacerdote cristiano, cercò di interporsi tra i due per mettere pace e invece finì per essere colpito da entrambi. Caduto, privo di sensi, fu trasportato in barella dal fratello musulmano in giro per Cordova, proclamando che si era convertito al Profeta. Quando rinvenne Rodrigo non sapeva quello che era successo. Durante una persecuzione contro i cristiani, venne incarcerato, non tanto come cristiano, ma come rinnegato, cioè traditore della “vera” fede, quella del Corano. Portato davanti al Cadì, il giudice arabo, Rodrigo non si piegò e venne condannato. In carcere incontrò un altro cristiano Salomone. Insieme affrontarono il martirio. Furono decapitati a Cordova, nell’837.