IL SANTO DEL GIORNO 14 maggio

San Mattia Apostolo
ALTRI SANTI:
Sant' Abruncolo di Langres, San Cartaco di Lismore, Sant' Eremberto di Tolosa, Santi Felice e Fortunato, San Gallo, Sante Giusta ed Enedina (Eredina), Sant' Isidoro di Chio, Santa Maria Domenica Mazzarello, San Massimo, San Michele Garicoits, San Ponzio di Pradleves, Santa Teodora (Anna-Teresa) Guerin, Santi Vittore e Corona

S. Mattia fu uno dei settantadue discepoli di Gesù Cristo, cresciuto alla sua scuola, e testimone dei suoi prodigi. 
Salito Gesù al cielo. Mattia rimase nel cenacolo in unione di preghiere con gli Apostoli, in attesa dello Spirito Santo. Dovendosi eleggere un altro apostolo in luogo di Giuda il traditore, prevaricatore, furono presentati agli Apostoli due discepoli: Giuseppe soprannominato il Giusto, e Mattia. Da tutta l'assemblea si pregò dicendo: « Tu, o Signore, che vedi il cuore di tutti, mostra quale dei due tu abbia eletto a prendere, in questo ministero, il posto del prevaricatore Giuda ». Quindi si vènne alla sorte, e questa cadde appunto su Mattia, che perciò fu aggregato agli altri undici Apostoli. Fu questa la prima elezione a dignità ecclesiastica.

Nella divisione del mondo da evangelizzare, S. Mattia ebbe come campo di apostolato l'Etiopia. Nelle sue predicazioni insisteva sulla necessità di mortificare la carne reprimendo i desideri della sensualità, come aveva imparato da Gesù Cristo e come egli stesso praticava.Fu ucciso a Sebastopoli per opera dei Giudei, e le sue reliquie, molto venerate, si conservano, parte a Treviri nella Germania e parte in Santa Maria Maggiore a Roma.