IL SANTO DEL GIORNO 16 maggio

Sant' Ubaldo di Gubbio Vescovo
ALTRI SANTI:
Santi Abda e Ebedieso, Sant' Andrea Bobola, San Brendano di Cluain Ferta, San Carantoco, Santi Felice e Gennadio, San Fidolo, Santi Fiorenzo e Diocleziano, San Germerio di Tolosa, Sant' Onorato di Amiens, San Pellegrino d'Auxerre, San Possidonio (Possidio), Santi Quarantaquattro monaci, San Simone Stock

Ubaldo nacque a Gubbio intorno al 1085. Ordinato nel 1114 sacerdote, intraprese opera di riforma della Chiesa come Vescovo di Gubbio, su ordine di papa Onorio II. Gubbio era dilaniata da feroci discordie. Ubaldo mise a repentaglio la propria vita per far da paciere in quelle contese. Gli abitanti si pentirono delle loro insensatezze ed amarono il loro Vescovo.

Quando il Barbarossa minacciava di distruggere la città, il vescovo Ubaldo andò incontro all'imperatore, armato solo della forza della fede e del prestigio della sua dignità episcopale, come papa Leone aveva fatto con Attila. Barbarossa, colpito da tanto coraggio, mutò proposito e risparmiò la città. Ubaldo morì il 16 maggio 1160. Trent'anni dopo Ubaldo venne incluso nell'albo dei santi e dichiarato patrono della città