IL SANTO DEL GIORNO 18 maggio

San Giovanni I Papa e martire
ALTRI SANTI:
San Dioscoro di Alessandria, Sant' Erik IX, San Felice da Cantalice, San Felice di Spalato (Salona), San Potamone, Santi Teodoto, Tecusa, Alessandra, Claudia, Faina, Eufrasia, Matrona e Giulitta, San Venanzio di Camerino, Santa Luciana

Il Liber Pontificalis riporta che quando fu eletto Papa, egli fece eseguire importanti lavori di restauro nelle basiliche cimiteriali dei martiri Nereo e Achilleo sull'Ardeatina e dei SS. Felice e Adautto sull'Ostiense e poté inoltre abbellire le principali basiliche cittadine, grazie alla munificenza dell'imperatore Giustino I. Tutta la sua attività a Roma si svolse prima del suo viaggio a Costantinopoli, che fu l'avvenimento più importante del suo pontificato, ma anche l'ultimo, poiché gli costò la vita. Se i rapporti di Giovanni con l'imperatore d'Oriente Giustino I, furono buoni, assai meno lo furono quelli con l'anziano re goto Teodorico. Questi lo costrinse a stare a Ravenna a subire trattamenti da provarlo al punto di morire il 18 maggio 526.