IL SANTO DEL GIORNO 5 aprile

San Vincenzo Ferreri, Sacerdote

ALTRI SANTI E VENERAZIONI il 5 aprile

Santa Caterina Thomas, Santa Ferbuta, San Geraldo, Beata Giuliana di Cornillon o di Liegi , Sant'Irene di Salonicco, Santa Maria Crescentia Hoss, Santi Martiri di Aquae Regiae (di Regiis), Santi Martiri di Persia,  

S. Vincenzo Ferreri nacque a Valenza nella Spagna il 23 gennaio 1350. Studiò la grammatica e la dialettica in cui eccelse sui suoi compagni. A 17 anni indossò l’abito di S. Domenico e per il suo intelletto fu designato come maestro di filosofia e a 28 anni conseguì la laurea di dottore. Collaboratore del Cardinale Luini, rifiutò le cariche ecclesiastiche, che gli venivano offerte. La sua faticosa predicazione si svolse nei più importanti paesi europei: Spagna, Francia, Germania, Inghilterra, Italia. Mai venne meno ai rigori con cui trattava sé stesso. Oltre che essere un uomo di grande zelo S. Vincenzo era pure un uomo di pari virtù: era solito dire di sé; «Io sono un servo inutile e un povero religioso: tutta la mia vita non è che fetore, io non sono che corruzione nel corpo e nell’anima». Digiunava tutti i giorni eccetto la domenica, e vegliava buona parte della notte in orazione. Il demonio, invidioso di tanta virtù, cercò coi più formidabili assalti di indurlo a peccare, ma fu tutto inutile, essendo egli costante nella preghiera e devotissimo a Maria Immacolata.

Salì al cielo il 5 aprile 1418. Fu canonizzato nel 1453 da Papa Callisto III, al quale, il giovane Vincenzo aveva predetto il pontificato