LA BOTTA GROSSA

Stampa

Sandro Baldoni torna al Mexico

Cari amici,

sono felice di annunciarvi che  lunedì 18 giugno  alle ore  21.30,  nell’ambito della rassegna  Independent Movies,  ho organizzato, insieme a EMDR Italia, il ritorno nel mio cinema di una bella, importante opera cinematografica: LA BOTTA GROSSA di Sandro Baldoni.

Nastro d'Argento 2018  come miglior documentario italiano/cinema del reale.

Avremo con noi in sala per incontrare il pubblico il regista Sandro Baldoni, alcuni protagonisti  del documentario, la presidente dell’associazione EMDR Italia  Isabel Fernandez, con  alcuni degli  psicologi associati EMDR  intervenuti sul campo in Umbria e Marche dopo il terremoto. Verrà offerta una degustazione di vini, salumi e formaggi della zona di Norcia e delle Marche

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma di agosto ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d’'azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista Sandro Baldoni è nato e cresciuto. Pur non avendo fatto vittime “la botta grossa” è stata la scossa più devastante che si ricordi da decenni.

Pochi mesi dopo aver vinto il Nastro d’Argento  come migliore documentario italiano/cinema del reale 2018,  LA BOTTA GROSSA ci consente di riprendere il discorso  sul terremoto in Centro Italia. Questo documentario è stato girato subito dopo le grandi scosse che hanno devastato Umbria, Marche e Lazio a cavallo tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, lasciando distruzione, 40.000 persone sfollate e una situazione psicologica, ancora un anno dopo, da centro psichiatrico a cielo aperto. Una situazione tuttora drammatica, anche a causa delle pastoie burocratiche che - a distanza di quasi due anni - impediscono l’inizio della ricostruzione.

Il documentario racconta le ferite che hanno segnato le vittime della catastrofe attraverso alcune storie - spesso dolorose, a volte paradossali, altre perfino divertenti - girate tra Umbria e Marche. Il film punta a raccontare soprattutto quanto le persone sono state capaci di cavare da sé in condizioni così estreme, mostrando come, anche in tempi di imperante individualismo, sentirsi parte di una comunità possa spingere a reagire - tutti insieme - alle carenze istituzionali e all’angoscia del vuoto personale. Se è vero che in un futuro prossimo potremmo essere costretti ad abituarci (merito nostro?) alle alluvioni, alle inondazioni, agli uragani e agli incendi, le testimonianze e le situazioni di La Botta Grossa ci danno alcune indicazioni sulla capacità di reazione delle persone di fronte alla forza straordinaria della natura.

La serata è organizzata assieme a EMDR Italia, l’associazione di psicologi  che tratta con un approccio psicoterapico strutturato i problemi legati soprattutto agli eventi traumatici, e che è intervenuta con grande rapidità ed efficienza nelle regioni colpite dal terremoto, aiutando centinaia di persone  a ritrovare lucidità, ottimismo e speranza nel futuro.  Il loro prezioso lavoro con alcuni terremotati in Umbria è documentato in alcune scene de  LA BOTTA GROSSA.

Prima della proiezione potremo nuovamente assaggiare i prodotti (salumi, formaggi, vini) tipici di Umbria e Marche. 

Parte dell’incasso della serata sarà devoluto alle locali associazioni per la rinascita dei territori colpiti.

  

LA BOTTA GROSSA, con la partecipazione di alcuni degli abitanti dei paesi di Umbria e Marche colpiti dal terremoto.

Italia, 2017 durata 87 minuti.

Montaggio   Claudio Borroni   Immagini   Renato Alfarano, Gianluca Catania

Produttore Esecutivo Gianfilippo Pedote

La canzone Combattente è cantata da Fiorella Mannoia

Una produzione Acqua su Marte con Rai Cinema - Con il sostegno della Lombardia Film Commission – Film Fund 2017- Distribuito dall'Istituto Luce-Cinecittà

Vi rammento che al Mexico proseguono le proiezioni del bellissimo film di Francis Lee  LA TERRA DI DIO  GOD'S OWN COUNTRY,  ogni giorno alle  15.30 - 17.30 - 19.30 e 21.30!

Antonio Sancassani