BiS Lab, primo laboratorio universitario Cybersecurity “aperto”, tecnologie e impatti giuridici a disposizione del Paese.

Il prossimo 2 dicembre, in occasione del primo corso organizzato dall’Università per l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia con la partecipazione di importanti istituzioni, si apriranno al mondo esterno le attività di BiS Lab – Bicocca Security Lab – il laboratorio di ricerca specializzato nella sicurezza del settore dell'Information Technology con attività dedicate alla rete ed ai suoi relativi impatti giuridici.  
L’Università degli Studi di Milano-Bicocca unisce così in un innovativo Lab, due avanzati dipartimenti: Informatica e Giurisprudenza, obiettivo è rispondere alle nuove sfide di sicurezza con un uso corretto della rete sia dal punto di vista tecnologico sia giuridico, progettando software e policy in grado di essere usate semplicemente e in modo efficace.
Il progetto è guidato internamente dai professori Claudio Ferretti, Alberto Leporati e Andrea Rossetti, BiS Lab, oltre al mondo esterno, avrà collegamenti con il mondo della sicurezza interna e a tutte le Istituzioni preposte, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai vari Dipartimenti e Autorità nazionali e internazionali, una sorta di “regia” capace di aggregare diversi mondi. Un contributo al Paese per incrementare la sicurezza delle imprese e delle istituzioni per arrivare ai singoli privati, una integrazione necessaria data dall’attualità quotidiana.