Il lato della scultura. Canova - Jodice

Lo Studio Museo Francesco Messina ospita una nuova mostra, inaugurata il 16 luglio e che si protrarrà fino al 6 settembre, essa analizza il tema della lettura bidimensionale della scultura attraverso l’opera di due maestri: Antonio Canova e Mimmo Jodice.

Tutti le opere di Canova, alle quali si affiancano quelle fotografiche di Mimmo Jodice, provengono dal Museo civico di Bassano del Grappa.
Questa mostra rappresenta una doppia occasione per cittadini e visitatori della nostra città durante i mesi estivi,- ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. - Innanzitutto per scoprire gli affascinanti spazi in cui Francesco Messina ha vissuto e lavorato dal 1969 alla morte. In secondo luogo per scoprire qualcosa di più su uno scultore straordinario quale Antonio Canova, che è protagonista non solo di questa mostra, ma anche di alcune collezioni esposte in diverse sedi della città (Gam, Brera, Gallerie d’Italia, Ambrosiana). La collocazione di questi due maestri nello Studio Museo Francesco Messina non è casuale: la scultura moderna di Francesco Messina fu fortemente influenzata dalla scultura classica e dai grandi artisti del passato. Lo Studio Museo, aperto al pubblico nel 1974 grazie al lascito fatto al Comune da Messina di una parte rilevante delle proprie opere, è ospitato nell'antica chiesa sconsacrata di San Sisto, vicino a via Torino.
L’architetto Fabio Fornasari ha allestito un percorso che cercherà di illuminare l’articolato rapporto tra la scultura neoclassica di Canova, la scultura classicista di Messina e l’armonia delle opere di Jodice. Parallelamente alla mostra verrà proposto anche un percorso in città, su una mappa sono segnate le collocazioni di tutte le opere di Canova presenti sul territori cittadino.
Orario: da martedì a domenica dalle 9 alle 19,30. Ingresso gratuito