'Il Quarto Stato', ora è possibile viverlo

Un evento speciale dal 2 al 4 febbraio al Museo del Novecento

Se siete stati al Museo del Novecento e avete visto 'Il Quarto Stato', opera di Pellizza da Volpedo sappiate che dal 2 al 4 febbraio è possibile “vivere” per qualche minuto all’interno del quadro e scoprire i particolari e le trame del grande capolavoro grazie alla realtà aumentata (sistema di grafica interattiva). 

Il dipinto rappresenta individui reali e singole vite riunite da Pellizza da Volpedo in un gruppo che ha saputo diventare una potente icona dal 1902. Sono la classe lavoratrice e i suoi diritti, la lotta sociale, un popolo che avanza fiero e compatto affacciandosi alla società e alla contemporaneità. Dal 2 al 4 febbraio si potrà accedere gratuitamente a contenuti originali di Realtà Aumentata, appositamente curati e realizzati da Smart, per scoprire la vera identità di alcuni dei personaggi ritratti. Basterà scaricare l’applicazione QuartoStatoAR e inquadrare il dipinto con il proprio smart- phone o tablet per guardare “oltre il visibile” e attivare una nuova forma d’interazione con un’opera più che mai viva. Un’esperienza coinvolgente che si concluderà con la possibilità di “incontrare” virtualmente il personaggio centrale, scattare una foto insieme a lui, e postarla sui principali social media con l’#SocialArt e #Museodel900 per condividere il significato che l’opera ha per ciascuno di noi.

Sede: Museo del Novecento, Palazzo dell’Arengario - Via Marconi, 1 - 20123 Milano
Date e orari: Venerdì 2 febbraio: 9.30-19.30 - Sabato 3 febbraio: 9.30-22.30 - Domenica 4 febbraio: 9.30-19.30. Domenica 4 febbraio il Museo sarà visitabile gratuitamente, in occasione dell’iniziativa #do- menicalmuseo.

 Il Quarto Stato è collocato all’ingresso del percorso espositivo del museo e sempre visitabile gratuitamente.