Il servizio "Cerco-offro scuola" ha aiutato oltre 450 ragazzi

Aperto anche in agosto il servizio di orientamento scolastico del Comune di Milano per immigrati da poco arrivati in Italia

Tra i bisogni primari dei giovani stranieri che arrivano in città c'è quello di trovare una scuola adatta alle loro caratteristiche e ai loro interessi; si tratta dello strumento più importante di cui i ragazzi e le ragazze migranti possano disporre per costruirsi un nuovo futuro, lontano dai loro paesi di origine. Per aiutarli, con un progetto unico in Italia, il Comune di Milano ha lanciato nel 2015 “Cerco-Offro scuola”, lo sportello d'orientamento scolastico rivolto agli stranieri dai 14 ai 25 anni giunti nel nostro paese dopo il gennaio 2013, che si occupa di fornire accoglienza, consiglio e accompagnamento all’iscrizione ai neo arrivati, con il coinvolgimento delle famiglie.
Uno sportello sempre attivo, soprattutto in questi giorni estivi in cui si concentra la maggioranza dei nuovi arrivi, che dalla sua apertura a gennaio 2015 ha già accolto 458 giovani, di cui oltre 50 nelle ultime sei settimane.
L’utenza è soprattutto di provenienza filippina, peruviana e salvadoregna, ma non mancano le persone di origine cingalese, egiziana e boliviana. Si tratta di ragazzi e ragazze inviati allo sportello da associazioni o da privati che, venuti a conoscenza del servizio, lo hanno promosso.
Le richieste, insomma, non mancano. Tanto che lo sportello Cerco-offro scuola, nato come progetto pilota finanziato da fondi europei, è diventato un servizio permanente che il Comune di Milano ha deciso di rendere strutturale e disponibile durante tutto l’anno solare.
La sede dello sportello è in via Pastrengo 6.