Miniature, piccoli e grandi tesori

I bambini scoprono lo stile gotico

“Miniature, piccoli e grandi tesori” è il nome di un affascinante percorso didattico rivolto ai bambini della scuola primaria e organizzato presso il Castello Sforzesco di Milano. L’iniziativa, a cura della sezione didattica “Sforzinda”, in collaborazione con l’Archivio storico civico e la biblioteca Trivulziana, si propone di guidare le classi di bambini dai sei ai dieci anni alla scoperta della miniatura tardo medievale e rinascimentale prodotta nel cuore dell’Europa per tutto il Quattrocento. 
Secondo il progetto, la giornata è suddivisa in tre momenti, tutti pensati per catturare l’interesse dei più piccoli: visita guidata della mostra presso la Sala del Tesoro, intitolata “Dall’Annunciazione alla Natività nelle miniature della biblioteca Trivulziana”, esercitazione pratica di scrittura in caratteri gotici, da tenersi all’interno delle sale di Sforzinda e, infine, ricerca dei particolari in una pagina miniata vista in esposizione.
Scopo principale della mostra è la presentazione al grande pubblico di un prezioso nucleo di libri d’oro miniati del XV secolo, cioè manoscritti di devozione, prevalentemente femminile, contenenti preghiere e illustrazioni degli episodi evangelici dalla Natività all’Annunciazione. Si tratta di una selezione della collezione dell’erudito settecentesco don Carlo Trivulzio, da cui prende il nome la Biblioteca, poi acquisita nel 1935 dal Comune di Milano.
La caratteristica che li rende straordinari è data dalle scene bibliche che accompagnano i testi, impreziosite da particolari in oro e argento e realizzate dalle più celebri botteghe di miniatori del Quattrocento, principalmente di scuola francese o franco-fiamminga, ma anche italiana. 
Tra le più importanti spiccano il codice Trivulziano 2164, decorato a Parigi nell’atelier dell’anonimo Maestro del Duca di Bedford intorno al 1430-1440, e il codice Trivulziano 446, illustrato dal Maestro di Sir John Fastolf durante la sua attività a Rouen verso il quarto decennio del Quattrocento. 
L’esposizione di queste preziose carte, iniziata già a dicembre in occasione del Natale, consente quindi a bambini e adulti di ripercorrere la storia di Cristo e di ammirare, nel contempo, l’arte della miniatura, che è una tra le più importanti manifestazioni artistiche dello stile gotico in Europa. 
Il percorso si svolge dal 13 gennaio al 20 febbraio, tutti i martedì e venerdì, e la prenotazione si può effettuare sul sito www.milanocastello.it/ita/servizi.html.
Debora Cordari