VALENTINO VAGO, UN PROTAGONISTA DELL’ARTE DEL NOVECENTO

Milano ricorda con affetto e rimpiange un grande artista protagonista dell'arte del Novecento, al quale ha dedicato negli oltre sessant'anni di carriera molte mostre personali e antologiche, tra cui quelle ospitate negli anni Ottanta a Palazzo Reale e al PAC Padiglione d'Arte Contemporanea e quella del 2011 al Museo Diocesano. Milanese fin dalla sua formazione, - si è diplomato all'Accademia di Brera, - Vago ha spinto la sua ricerca verso nuove forme di rappresentazione della realtà e della luce, elaborando nel corso degli anni una poetica sempre più spirituale e religiosa. Siamo tuttavia lieti, in questo momento di tristezza, che siano ancora aperte le due mostre a lui dedicate nelle due storiche gallerie milanesi Il Milione e L'Annunciata e che i funerali si svolgano nella chiesa in cui Vago ha realizzato la sua ultima opera, Il mio paradiso. Un'occasione in più per i milanesi di omaggiare un grande artista dei nostri tempi”. - Così l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno a seguito della notizia della morte di Valentino Vago.