Parenti: Napoli e altri luoghi

Dal 13 al 25 gennaio, la compagnia Punta Corsara, premio della critica 2014, presenta Hamlet Travestie, ispirato dalla parodia settecentesca di John Poole, commista al "Don Fausto" di Antonio Petito, per cui una famiglia napoletana d’oggi cerca di guarire un figlio dissociato che si crede Amleto.

Ancora Napoli con I Giocatori, di Pau Mirò (16/25 gennaio), Premio Ubu 2013, come migliore novità straniera, qui nella traduzione, in dialetto, di Enrico Iannello, anche regista e interprete. Quattro uomini si ritrovano, in tempo di crisi, attorno a un tavolo, mettendo in gioco l’unico capitale che hanno: solitudine, mancanza di lavoro e di un amore autentico, fallimento. Ma, quando stanno per toccare il fondo, reagiscono con un desiderio di riscatto.
Dopo più di 20 anni, Alejandro Jodorowsky torna alla regia con un inno alla poesia e al senso della vita, La Danza de la Realidad, la sua infanzia in un’autobiografia immaginaria. Il film, in originale, sottotitolato,  per le difficoltà distributive in Italia, è stato presentato in un tour, che si conclude a Milano, il 17. Un’occasione unica per assistere anche a un suo spettacolo, nel suo stile surreale, insieme a un ospite a sorpresa. Un Pinter particolare con La serra (27/1 fino al 1/2), tra commedia surreale e giallo, il vuoto e la vanità del potere. Dal 2 al 10 febbraio, il Premio Pulitzer 2007 Good People di David Lindsay-Abaire: Margie, l’intensa Michela Cescon, licenziata, chiede aiuto al fidanzato. Dialoghi brillanti e serrati per confrontarsi su chi ha e chi no. È la forza di volontà o la fortuna a determinare il destino di un individuo?

LOCANDINA
Teatro Franco Parenti
Via Pierlombardo 14, tel. 0259995206
Dal 13 al 25 gennaio: Hamlet Travestie,  compagnia Punta Corsara di John Poole,  Antonio Petito
Dal 16 al 25 gennaio: I Giocatori, di Pau Mirò regia E. Iannello
17 gennaio: La Danza de la Realidad, film di e con   Alejandro Jodorowsky e sua performance
Dal 27 gennaio al 1 febbraio: La serra di H. Pinter
Dal 2 al 10 febbraio: Good People, con  Michela Cescon.
GDB