Teatro Lirico in gestione a Stage Entertainment srl

Possibile riapertura già nel 2018 sotto la direzione artistica, fra gli altri, di Pozzetto e J-Ax.

Mercoledì 25 gennaio, a conclusione del procedimento di gara, è stata affidata a Stage Entertainment srl la gestione del Teatro Lirico per i prossimi 12 anni. Lo si è appreso da un comunicato del Comune di Milano: Il capitolato non prevede la possibilità di rinnovo tacito alla scadenza, è ammessa solo una proroga tecnica nelle more dell’indizione di nuovo bando. Stage Entertainment srl verserà al Comune un canone annuo progressivamente crescente: 60 mila euro per il primo e il secondo anno di gestione, 120 mila per il terzo e quarto, 360 mila dal quinto al dodicesimo. Le somme sono calcolate applicando il rialzo del 200 per cento, proposto da Stage Entertainment srl, al canone annuo a base d’asta indicato nel capitolato di gara.
Il gestore ha l’obbligo di eseguire le finiture e montare gli arredi di bar e ristorante entro 45 giorni dalla consegna dell'immobile a chiusura del cantiere, mentre entro 60 giorni, sempre a partire dalla consegna del Teatro, dovrà avviare la programmazione. Il Lirico dovrà essere aperto al pubblico almeno 6 mesi all'anno, con un minimo di 160 alzate di sipario nei 12 mesi.
Il Teatro Lirico di Milano - fondato nel 1779 e restaurato da Antonio Cassi Ramelli nel 1938 - è attualmente chiuso dal 1999. I lavori di un nuovo restauro erano iniziati già nel mese di aprile dello scorso anno e, probabilmente, nel 2018 sarà pronto a nuova apertura. Sono stati resi noti, inoltre, i nomi dei direttori artistici: Renato Pozzetto per il cabaret, J-Ax per la musica leggera, Chiara Noschese per il teatro, Enrico Intra per il jazz, Chris Baldock per la danza e Roberto Favaro per la musica classica e l'opera lirica.
Davide Lorenzano