IL "PROFUMO DELLE STRADE" APRE VERSO ORIZZONTI DIVERSI

Il Teatro inclusivo di Teresa Pomodoro apre la stagione teatrale il 10 e 11 gennaio , parlandoci di passioni

Lo Spazio NO’HMA, in via Orcagna 2, luogo di passioni e di impegno sociale fondato da Teresa Pomodoro e ora diretta dall’ex magistrato Livia Pomodoro apre il sipario della stagione teatrale 2017/2018 il 10 e l’11 gennaio alle 21.00 con lo spettacolo “Parfumul Strazirol” (Il profumo delle strade), piccolo varietà dell’Est con l’attrice, cantante e regista Sandra Mangini accompagnata dal pianista Stefano Marzanni. Il tema che quest’anno lo Spazio No’hma ha scelto come fil rouge del suo palinsesto è la Passione: fuoco della vita. Dall’energia dello scorso anno si è passati a quella forza propulsiva, declinata in vari aspetti della vita umana. Passione amorosa, passione per la scienza, per il progresso, per la giustizia, per l’arte, per la vita. Passione di cui la società odierna ha bisogno di fronte all’affievolimento, alla sepoltura, all’annullamento delle passioni. Con il teatro, mimesis biou, specchio della vita, si possono far rivivere e rinascere. E lo spettacolo musicale “Parfumul Strazilor” declina la passione per terre lontane, per popoli diversi, passione per l’altro da noi. “Vivo in una città che per storia e vocazione è sempre stata crocevia di culture, luogo di continue partenze e arrivi” - dice l’attrice e regista veneziana Sandra Mangini, cresciuta vicino al mare e rapita dal quell’immenso orizzonte. La sua vuole essere un diario di storie immaginate in cui sono descritti gli incontri e i rapporti segreti con autori e culture di grande valore. È un opera che sottolinea il fascino sensuale del nomadismo, geografico, culturale, esistenziale. Un gioco poetico di trasformismo, di immedesimazione che va nel magico, che guarda a Est dell'Adriatico, a Est di noi, verso una terra abbandonata da molti, diventati oggi nostri nuovi concittadini, terra di culture straordinarie, di grandi letterature, di voci dissenzienti e resistenti: quelle della tradizione dalmata, yiddish e lituana, e quelle di Ferenc Liszt, Mickey Katz,  Kurt Weill, Bertolt Brecht,  Béla Bartók, Alexandru Prodan, Boulat Okoudjava, Vladimir Vysotskij, Aleksandr Skrjabin, Ljiliana Petrovic Buttler.  “Parfumul Strazilor”, che affronta il caos che ci abita, è il tentativo di avvicinare senza paura ciò che è lontano, l’invito alla conoscenza interiore dei segni e dei linguaggi altri da noi, nella speranza di trovare un punto di incontro sulla convivenza fra culture diverse.


GIUSI DE ROMA

Per info: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO | via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria

Infoline:  02.45485085 / 02.26688369 (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30)

Prenotazione: dal sito www.nohma.org