Mondiali di carta a Wow Spazio Fumetto

Per l'Italia i Mondiali di calcio sono già finiti, ma per consolarsi e divertirsi un po' si può andare al Museo Wow Spazio Fumetto di Viale Campania a visitare Mondiali di carta, una mostra speciale sulla storia dei Mondiali di Calcio dagli anni Trenta a oggi.

Nel folto materiale dei fumetti, si sono scelte due sole storie, ma fondamentali, di due grandi maestri. Azzurro, di Paolo Ongaro, uscito sul Guerin Sportivo oltre 30 anni fa, è un'enciclopedia che ricostruisce la storia della Nazionale italiana attraverso i grandi campioni.
In
Mundial Story, su testi di Massimo Marconi, Marco Rota illustra con taglio documentaristico le varie edizioni dei Mondiali, presentatore d'eccezione, Topolino (e Pippo).

Nella seconda sezione il racconto si snoda attraverso gli album e le figurine Panini, che dal 1970 accompagnano la manifestazione. “Quel primo album - afferma il collezionista ed esperto Franco Dassisti. - è ancora il più prezioso”. In mostra anche lo stadio milanese di San Siro, dedicato al campione Meazza, ricostruito con mattoncini LEGO. Fino al 31 luglio, ingresso libero. Imperdibile domenica 6 luglio l'evento dedicato allo scambio delle mitiche figurine Panini.

Da gustare anche la mostra, aperta fino al 7 settembre, Il punto C. Giovanna Casotto e i suoi amici: il mondo intrigante delle famose pin-up “anni Cinquanta”, raccontato da tavole originali a fumetti, riviste, foto, libri,oggetti e abiti dell'antimafia. Da tutti gli interventi è venuto un messaggio forte, di affettuoso ricordo di Peppino e di vigilanza attiva per tutte le forme di criminalità mafiosa e di collateralismo ad essa, che si manifestano anche oggi e anche al Nord, anche in prossimità dell'evento Expo. Un Bella ciao corale ha chiuso la manifestazione.., seguiti con attenzione da un nutrito uditorio di cittadini e militanti,'epoca. Una mostra-omaggio a un'autrice tra le più importanti del fumetto erotico italiano, di cui sono esposti anche disegni originali e foto del suo personaggio più noto, la Cocca, e 16 lavori dedicati a Giovanna da altrettanti grandi del fumetto, come Milo Manara e Silver. Ingresso 5 euro. Mart/venerdì 15/19, fino alle 20 domenica. Lunedì chiuso. 
GDB