Indagine sui servizi di refezione scolastica

Oltre 3mila alunni e genitori coinvolti

Sono stati consegnati e compilati più di 3mila questionari nelle scuole cittadine per fornire una fotografia dettagliata del grado di soddisfazione degli utenti del servizio di refezione. Dai giudizi espressi dai bambini di 10 scuole primarie, dai loro genitori e dai genitori dei piccoli frequentanti 14 scuole dell’infanzia emerge l’immagine di un servizio di qualità, con un menù considerato complessivamente vario (79% genitori infanzia, 75% genitori primaria, 67% bambini primaria), quantità di cibo adeguate (74%, 74% e 67% delle tre classi del campione) e buona qualità dei cibi e degli ingredienti (64% delle famiglie con figli 0-6 anni e 50% con figli 6-11 anni). La pulizia delle mense e delle stoviglie e la gentilezza degli addetti è fuori discussione (90%, 92% e 94%). Ci sono margini di miglioramento relativi al giudizio complessivo sul gusto percepito.
Un’indagine ampia e approfondita era necessaria per individuare i punti di forza e le aree di miglioramento di un servizio prioritario per tutta la città come la refezione scolastica, - ha spiegato la vicesindaco e assessore all’Educazione, Anna Scavuzzo.  - Un servizio su cui il Comune di Milano continuerà a investire molto, con risorse economiche e linee guida che consentono all’operatore Milano Ristorazione di acquistare materie prime di qualità, cucinare con massima garanzia igienica, e distribuire pasti sempre più graditi ai bambini e ai loro genitori. Siamo soddisfatti dei giudizi sulla pulizia delle mense, sulla varietà dei menù e sulla qualità delle materie prime, ma non possiamo accontentarci. In particolare, dobbiamo lavorare per aumentare il gradimento complessivo dei pasti.